Libero Mail regala 5 GB di spazio cloud su SugarSync

La posta di Libero guadagna l’appoggio del servizio cloud di SugarSync: 5 GB di spazio cloud per scaricare gli allegati, condividere e sincronizzare contenuti, avere il backup dei dati sempre aggiornato. Tutto gratis sia per i vecchi clienti sia per quelli nuovi.

Libero ha annunciato un accordo con SugarSync  per la condivisione e il backup di dati via cloud in relazione al servizio di posta elettronica Libero Mail. Tutti gli utenti Libero Mail hanno diritto a 5 GB di spazio cloud gratuito per la sincronizzazione di file e di intere cartelle su PC, smartphone, tablet e altri dispostivi, il backup, e lo streaming di musica dal cloud al mobile.

In dettaglio, l’interazione fra il servizio cloud e il client di posta consente di selezionare gli allegati direttamente da SugarSync e di archiviare su cloud i file ricevuti. In questo modo, fa notare Libero, si possono facilmente bypassare i problemi di invio/ricezione di allegati molto pesanti. Banalmente il destinatario riceverà un link da cui scaricare il file invece dell’allegato vero e proprio.

L'attivazione di SugarSync per gli utenti di Libero mail

All’atto pratico dopo il login alla web mail un popup invita gli utenti a scegliere una password per accedere subito al servizio. A questo punto bisogna scaricare un client in modo da svolgere le operazioni in modo più semplice: ce ne sono per Windows XP, Vista e Seven, per Mac OS X, Android, iOS, Symbian e Windows Phone, quindi non dovrebbero esserci problemi a trovare quello adatto al proprio prodotto.

Chi non volesse usare il client può anche servirsi dell’interfaccia web. L’aspetto interessante di SugarSync è che tiene conto delle modifiche ai file e ne conserva diverse versioni, in modo da risalire a quelle precedenti in caso di problemi. Una caratteristica nota anche per Dropbox. Inoltre è possibile avviare la sincronizzazione di file e cartelle su più dispositivi contemporaneamente, oppure di  scegliere la lista di file da tenere sincronizzati con un singolo device.

Libero, che al momento conta su 9 milioni di caselle attive, vede questa novità come un aspetto interessante nella semplificazione dell’uso della posta. Al momento le attivazioni di SugarSync sono state 170/180 mila, il produttore conta di raggiungere il milione entro 12 mesi.

Gli allegati si possono selezionare direttamente da SugarSync, senza passaggi intermedi

Il punto su cui intende fare leva è la possibilità di espandere progressivamente lo spazio a disposizione, in proporzione all’incremento delle condivisioni.  

I servizi cloud non sono certo un inedito, l’interazione fra la posta elettronica e lo spazio cloud è però interessante e non serve fantasia per capire che quella intrapresa da Libero è la direzione in cui tutti si incammineranno. Basti pensare che Microsoft con il nuovo Outlook parrebbe intenzionata proprio a un’interazione con SkyDrive.

La realtà è che ormai il mondo informatico ha virato verso l’integrazione delle applicazioni tradizionali con le soluzioni cloud, e sarà sempre più difficile chiamarsene fuori. Il servizio di Libero è benvenuto perché offre un’opportunità in più ai suoi clienti.