Lo specchio delle brame diventa smart grazie a un Googler

Un ingegnere Google ha creato per passione nel tempo libero uno specchio per il suo bagno, ma molto particolare: grazie all'integrazione di Google Now infatti è in grado di fornire aggiornamenti sulle notizie dell'ultima ora, sul meteo, ricordare gli appuntamenti in agenda o eventuali viaggi.

Uno specchio a doppio senso, uno schermo e una scheda di controllo, più un gruppo di componenti aggiuntive tra cui quelle di una Amazon Fire TV: alla maggior parte di noi questa lista potrebbe sembrare un'accozzaglia senza senso, ma a Max Braun no. Perché? Perché Braun è un ingegnere che lavora per Google e questo elenco di cose se l'è procurato volontariamente per realizzare un progetto che aveva in mente, molto originale: lo specchio smart.

All'apparenza si tratta di un normalissimo specchio come ci sono in tutti i bagni del mondo, ma questo ha qualche cosa in più: integra l'assistente digitale Google Now ed è quindi capace di rispondere alle domande, dare consigli ed eseguire azioni, delegando le richieste ad una serie di servizi Web.

Smart Mirror Google 2

Il dispositivo si attiva solamente attraverso i comandi vocali, Braun ha infatti eliminato qualsiasi possibilità di interagire tramite touch (forse perché gli specchi sporchi poi sono difficili da pulire?).

L'idea venne a Braun un anno fa, fantasticando sull'avere uno specchio "evoluto" come quello di alcuni film di fantascienza: detto fatto (per un ingegnere, ovviamente), si è trattato solo di progettare il dispositivo e reperire la componentistica necessaria a realizzarlo.

Il display del dispositivo, spesso solamente un paio di millimetri, è integrato nello strato tra il vetro e l'anta della porta dell'armadietto, mentre tutta la parte hardware è semplicemente montata sulla faccia interna dello sportello stesso, mentre un pulsante consente di attivare o disabilitare il servizio.

L'ingegnere ovviamente non è ancora del tutto soddisfatto del risultato e di tanto in tanto aggiunge qualche miglioria, ma certo tutti ci auguriamo che presto un prodotto del genere diventi una realtà acquistabile sul mercato di massa.