Microsoft Edge potrà usare le estensioni di Chrome

Microsoft Edge ora può usare le estensioni, così come Google Chrome o Firefox. Ce ne sono poche disponibili, e per aumentare la varietà Microsoft sta sviluppando uno strumento per convertire quelle già esistenti. Un prodotto indirizzato agli sviluppatori.

Microsoft sta sviluppando uno strumento per trasformare le estensioni di Google Chrome in estensioni per Microsoft Edge. Ad affermarlo è il manager dell'azienda Jacob Rossi, proprio poche ore dopo la pubblicazione della Windows 10 Insider Preview Build 14291, che contiene il browser Edge con le estensioni.

surface microsoft edge type cover

L'idea non è nuova, e in effetti se ne era già parlato un anno fa circa, quando Edge si chiamava ancora Project Spartan. Il concetto è sempre quello di dare agli sviluppatori strumenti semplici da usare per convertire un software da una piattaforma all'altra.

 

In tal senso questo nuovo strumento, che non ha ancora un nome ufficiale, segue le stessa filosofia di Project Islandwood (da iOS a Windows 10) o di Xamarin (da Android a Windows 10). Microsoft ha bisogno di quante più occasioni possibile per convincere gli sviluppatori a lavorare sulle sue "nuove" piattaforme, Windows 10 Mobile ed Edge appunto, e cercare così di colmare la lacuna quando si guarda al parco applicazioni.

Rossi in ogni caso ha specificato che i lavori sull'argomento sono ancora in corso e che all'inizio si partirà con strumenti limitati. All'inizio Microsoft selezionerà con cura le estensioni per Edge da pubblicare, per andare verso una maggiore apertura con l'andare del tempo.