Nvidia GeForce GTX 680M porta Kepler sui notebook

Il nuovo chip grafico di fascia alta Nvidia si chiama GeForce GTX 680M, ed è un prodotto destinato ai portatili creati per giocare ai massimi livelli anche in mobilità. I primi portatili che lo montano arriveranno nelle prossime settimane.

Nvidia ha annunciato la disponibilità del chip grafico GTX 680M, che porterà la più recente architettura Kepler sui computer portatili. Questo chip grafico va quindi a sostituire il GTX 675M nella posizione di chip grafico più potente per notebook della casa di Santa Clara.

Il nuovo GTX 680M offre numeri davvero impressionanti: 1344 CUDA Core, frequenza base pari a 720 MHz, memoria GDDR5 a 1800 MHz, interfaccia PCIe 3.0 e possibilità di combinare 2 chip in SLI. Rispetto al precedente top di gamma, GTX 675M, i CUDA Core sono quasi quintuplicati, mentre GPU e memoria hanno rispettivamente 100 e 300 MHz in più.

Nvidia GeFroce GTX 680M

Come sempre dobbiamo ricordare che le sigle possono essere ingannevoli. Non è certo il caso infatti di pensare che il GTX 680M sia comparabile come potenza alla sua controparte desktop, la GeForce GTX 680 (1536 CUDA Core, GPU a 1006/1058 MHz, 2 GB GDDR5).

D'altra parte però una scheda per notebook è progettata per risoluzioni che al massimo arrivano a 1920x1080 pixel, mentre con un prodotto desktop alcuni possono andare anche oltre, con schermi di fascia alta o configurazioni multi-monitor.

Quanto alla concorrenza, il nuovo chip mobile Nvidia va idealmente a confrontarsi con il più potente prodotto di AMD, vale a dire l'AMD Radeon HD 7970M. Quest'ultimo offre 1280 Steam Processor, 850 e 1200 MHZ rispettivamente per GPU e Memoria e interfaccia PCIe 3.0.

Entrambi i marchi offrono quindi una risposta anche a chi vuole giocare ai massimi livelli possibili con un computer portatili. La potenza di queste schede, abbinata a una valida CPU Ivy Bridge, dovrebbe permettere di giocare in Full-HD anche ai titoli più recenti senza rinunciare a filtri e dettagli.

Ammesso e non concesso che vogliate spendere 1500 euro o più per un portatile, perché è questo il prezzo da cui partono le macchine da gioco portatili più potenti in assoluto. Fortunatamente chi si accontenta di qualcosa in meno può trovare notebook da 1000 euro (anche meno) che permettono di giocare dignitosamente. Voi cosa scegliereste?