Olympus OM-D E-M5, anteprima: impressioni e primi scatti

Dopo una prima ma esauriente presa di contatto, siamo in grado di darvi le nostre impressioni sulla nuova Olympus OM-D E-M5 e mostrarvi qualche scatto. Dalla strada allo studio, in diverse sitazioni di ripresa, la macchina convince. Il prodotto sarà disponibile da aprile.

Abbiamo avuto la possibilità di provare in anteprima la Olympus OM-D E-M5, primo modello della nuova gamma OM-D. Mezza giornata con la macchina, in diverse condizioni di ripresa, 500 scatti, ed ecco le nostre prime impressioni. 

Per l'analisi tecnica rimandiamo alla prova completa, che effettueremo appena la E-M5 sarà disponibile per i test. In queste cinque pagine ci concentreremo su ciò che è possibile valutare qualitativamente: il feeling della macchina, la sua efficacia, e le prime impressioni qualitative basate sull'analisi visiva degli scatti.

Per quanti si fossero persi l'annuncio con le caratteristiche salienti della fotocamera, rimandiamo a questo indirizzo, ricordando solo alcuni dati: sensore Live MOS High-Speed da 16,1 Megapixel, processore immagine TruePic VI e mirino elettronico ad alta risoluzione da 1,44 megapixel.