Panasonic Lumix DMC-TZ30, sottiletta con zoom ottico 20x

Snella e veloce, la Lumix DMC-TZ30 della Travel Zoom di Panasonic stabilisce un nuovo record di compattezza per focali estreme e si dimostra molto reattiva, tanto nello scatto quanto nella messa a fuoco. Non manca il GPS integrato.

Panasonic ha presentato un nuovo modello della linea Travel Zoom, la DMC-TZ30. Segni particolari: zoom ottico 20x in meno di 30 mm. In dettaglio, si tratta di un LEICA DC VARIO-ELMAR riprogettato per le esigenze della TZ30, che offre l'equivalente di un 24-480mm f/3.3 - 6.4. L'obiettivo è composto da 12 elementi in 10 gruppi, e include 3 lenti asferiche con 6 superfici asferiche e 2 lenti ED. Disponibile, naturalmente, lo stabilizzatore ottico d'immagine POWER O.I.S. con modalità Active, l'ultima versione efficace sia per le foto che per i video.

DMC-TZ30 - Clicca per ingrandire

Il sensore è un MOS da 14,1 Megapixel, 1/2.33", apparentemente identico a quello montato sulla TZ20, ma Panasonic dichiara un miglior rapporto segnale/rumore. La velocità del sensore consente di arrivare a una cadenza di scatto di ben 10 fps a piena risoluzione, anche se la cadenza realmente sfruttabile è di 5 fps (con AF e 100 scatti memorizzabili, comunque è un ottimo risultato).

Il video, nemmeno a dirlo, è Full HD 50p (PAL), con registrazione in formato AVCHD MPEG 4 / H.264, ed è possibile filmare a 220 fps con risoluzione QVGA. Inoltre, per l'AF Panasonic dichiara un'attesa di soli 0,1 sec. Sembra quindi che quello della velocità sia un tema ricorrente nella TZ30.

Standard la gamma di sensibilità, che arriva a 3200 ISO con possibilità di raggiungere i 6400 in modalità Hi-ISO. Lo schermo da 3 pollici e 460.000 pixel è touchscreen, e consente di attivare l'AF, di zoomare e di far scattare l'otturatore.

Come molte compatte "travel" Panasonic, anche la TZ30 integra un ricevitore GPS che mostra il nome dello stato, della regione, della provincia, della città/paese/località. I dati includono 203 Paesi o regioni, con oltre 1.000.000 di punti di riferimento in 82 Paesi.

Numerose, infine, le modalità automatiche, i filtri creativi e gli ausili allo scatto, che si aggiungono all'immancabile programma iA. Citiamo solo la novità - almeno per questa linea - costituita dall'HDR. Per una volta, però, il costruttore lascia a disposizione anche le classiche modalità di scatto PASM, per un maggior controllo sulla scena. Sentiti ringraziamenti. 

DMC-TZ25 - Clicca per ingrandire

Contestualmente alla TZ30, Panasonic ha presentato anche la TZ25, che differisce dalla sorella maggiore principalmente per sensore (12,1 mpixel), zoom (24-384mm equivalenti) e assenza di ricevitore GPS. Manca, inoltre, la registrazione video ad altissima velocità, ma di contro il prezzo di listino è apprezzabilmente inferiore: circa 300 euro contro 370 euro.