Paolo Nespoli: andrei su Marte con un viaggio di sola andata

L'astronauta italiano Paolo Nespoli partirebbe per Marte anche subito e con un viaggio di sola andata.

L'astronauta italiano Paolo Nespoli nel maggio 2017 partirà per la sua terza missione spaziale, per trascorrere cinque mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale. Avrà 60 anni ma non ha alcuna intenzione di appendere la tuta da astronauta al chiodo, anzi, vuole andare su Marte. Non a fare una missione "di lunga durata", come si definiscono quelle di sei mesi che intraprendono adesso gli astronauti sulla ISS, su Marte Nespoli ci farebbe un viaggio di sola andata.

ESA astronaut Paolo Nespoli inside the Station s Quest Airlock

Interpellato mentre seguiva il lancio di ExoMars da Star City (il centro di addestramento in Russia) ha detto: "certo che andrei su Marte e di primo acchito direi di sì anche a una missione di sola andata, come facevano gli esploratori di una volta".

L'astronauta italiano che vive a Houston, Texas, e che spesso ha confessato di non avere ancora deciso cosa fare "da grande", sa bene che ci vorrà ancora molto tempo prima che un equipaggio umano possa mettere piede sul Pianeta Rosso e che una missione del genere è ancora un sogno per gli astronauti. Ma sogna di poter vedere un giorno questo mondo affascinante e per questo guarda con interesse alla missione ExoMars, che come altre sta gettando le basi perché questo sogno diventi realtà.

"Programmi come questi sono molto lunghi e richiedono tanto tempo, moltissimi sforzi, tecnologia e fondi [...] Questa missione è un grande passo verso quella che sarà la conoscenza di Marte". Portare l'uomo su Marte, ha concluso, sarà possibile solo con una "grande collaborazione internazionale".