Plustek OpticFilm 8200i è lo scanner di diapositive per tutti

Lo scanner per diapositive e negativi 35mm Plustek OpticFilm 8200i si presenta con un prezzo abbordabile rispetto a prodotti professionali e consente di ottenere discreti risultati. È però adatto solo per piccoli carichi di lavoro. Ecco la nostra prova.


Pagina precedente

Plustek, azienda specializzata nella produzione di scanner per acquisizione immagini, ha recentemente presentato il suo nuovo fiore all'occhiello per la scansione manuale di diapositive, l'OpticFilm 8200i, che testiamo in "anteprima".

Ne esistono due versioni, identiche per quanto riguarda l'hardware, che differiscono per la dotazione accessoria: OpticFilm 8200i SE, venduto a 359 euro, e OpticFilm 8200i Ai, che include anche il target di calibrazione IT.8, a 529 euro.

Prezzi non popolari in senso assoluto, ma decisamente inferiori ai modelli professionali con caricatore automatico, che se di buona qualità costano mediamente quattro volte tanto. L'8200i si candida così a diventare un punto di riferimento per fotoamatori con un numero limitato di originali da acquisire.

OpticFilm 8200i

La dotazione include scanner, 2 CD con il software a corredo, manuali hardware e software, cavo USB, trasformatore, borsa di trasporto e due telai per l'acquisizione di 4 diapositive o 6 fotogrammi 35mm. Impossibile acquisire altri formati. La versione Ai include naturalmente anche il target IT.8.

Il nuovo modello rappresenta la naturale evoluzione dei precedenti 7500i e 7600i, con cui condivide aspetto esterno e caratteristiche ottiche. Sulla parte frontale si trovano il pulsante di accensione e altri due pulsanti (IntelliScan e QuickScan) per l'avvio delle operazioni di scansione predefinite, mentre sul retro troviamo la porta USB e il connettore di alimentazione. 

L'inserimento degli originali avviene dal lato e il trascinamento è, come già detto, solo manuale. Il sensore CCD garantisce una risoluzione ottica massima di 7200 dpi e una profondità colore massima di 48 bit.

Come il precedente 7600i, anche l'8200i usa una lampada LED anziché la tradizionale lampada a catodo freddo (CCFL), con evidenti vantaggi in termini di tempo di riscaldamento (le CCFL richiedevano qualche minuto per stabilizzarsi) e stabilità nel tempo

Scansione ottenuta con 8200i dopo calibrazione. Buona fedeltà cromatica, colori equilibrati e tono della pelle naturale e convincente.

L'area di scansione massima per i negativi è di 36,8 x 25,4 mm, il dynamic range (densità ottica) dichiarato è pari a 3,6 e, per concludere con le caratteristiche tecniche, citiamo il canale a infrarossi incorporato che, unito al software SilverFast, consente una più efficace rimozione di polvere e graffi.

L'installazione software comprende, oltre ai piccoli driver (meno di 10 MB), Presto! Page Manager 7 e SilverFast Ai Studio 8. Il primo è un pacchetto di gestione documentale e OCR non molto in tema con uno scanner per diapositive, mentre SilverFast Studio, disponibile sia in versione PC sia in versione Mac, è un pacchetto di acquisizione diapositive potente e di buona qualità. I driver comprendono anche il driver TWAIN, che consente di utilizzare lo scanner all'interno di qualunque applicazione compatibile, come ad esempio Photoshop.


Pagina precedente
SOMMARIO