Popcorn Time Online: il sito di streaming pirata è tornato

Popcorn Time è tornato e questa volta il sito di streaming pirata non ha intenzione di farsi eliminare tanto facilmente. Popcorn Time Online infatti è una versione Web dell'originale e non richiede più un client, inoltre supporta lo streaming tramite Chromecast, AirPlay e DLNA.

Popcorn Time torna ancora una volta a far parlare di sé: nonostante le tante cause legali in atto nei suoi confronti infatti il popolare sito di film pirata non sembra aver intenzione di arrendersi e ha anzi intenzione di rilanciarsi con un nuovo servizio, chiamato Popcorn Time Online, in pratica la versione Web del servizio di streaming originale, la cui principale novità consiste appunto nell'essere fruibile semplicemente da browser, senza più necessità di utilizzare un particolare client da installare separatamente.

Se l'idea vi sembra in qualche modo familiare non vi sbagliate, perché già a maggio scorso era stato fatto un tentativo analogo con Popcorn In Your Browser, sito messo su da uno sviluppatore serbo di 15 anni, Milan Kragujevic. Il servizio però, basato su un trial gratuito di terze parti per lo streaming da remoto, è durato poco a causa della sua stessa natura: essendo infatti diventato rapidamente virale ha finito col sovraccaricare i server del servizio, che ha subito eliminato il trial gratuito, mettendo di fatto fine alla brevissima esperienza.

popcorn time

Ora però dietro Popcorn Time Online ci sono gli sviluppatori del servizio originale e non c'è dubbio quindi che le cose saranno fatte più professionalmente. Per fruire del servizio come dicevamo non sarà più necessario utilizzare un client ma basterà un semplice plug-in per browser (sono supportati tutti i browser principali per Windows e OS X, ad eccezione di Safari, che dovrebbe giungere a breve) basato su Torrents Time, ma ci sono altri due dettagli molto interessanti.

Popcorn Time Online infatti supporterà anche lo streaming su TV e dispositivi esterni tramite Chromecast, AirPlay e DLNA, inoltre la tecnologia messa a punto dagli sviluppatori, rigorosamente anonimi, è disponibile gratuitamente ed è stato realizzato per consentire a chiunque di realizzare facilmente un sito di streaming con ottime prestazioni.

Insomma, un modo per sconfiggere la censura: se l'originale dovesse essere chiuso infatti non è da escludere che possa tornare ancora e ancora attraverso infiniti cloni.

Offerte, contest e news in anteprima sulla pagina Facebook di Tom's Hardware. Diventa nostro fan!