PopcornTime è tornato, ma forse è una trappola

PopcornTime è tornato ma non è chiaro chi vi sia dietro. La piattaforma è quella storica di un anno fa: il vecchio team però non è coinvolto.

Attenzione al redivivo PopcornTime. Il servizio di streaming pirata più famoso del Web è ricomparso online a distanza di quasi un anno dalla chiusura forzata voluta dalla Motion Picture Association of America.

popcorn time

Si tratta della prima storica versione aggiornata con una serie di fix, almeno stando a quanto riporta TorrenFreak. Insomma, anche se è cambiato effettivamente il dominio (in .sh), questo progetto dovrebbe essere il vero erede - anche se è risaputo che è pieno di cloni più o meno legittimati dalla community. Per di più i rispettivi account Twitter e la pagina GitHub sono stati ripristinati. Già, ma da chi?

Il vecchio staff ha ribadito di non sapere nulla – alcuni hanno ancora una denuncia pendente. Sorge il dubbio che possa esserci dietro la Motion Picture Association of America che oggi detiene una serie di domini (fra cui .sh) impiegati dall'applicazione e chiavi private che solo il team storico possedeva per la distribuzione.

Che sia una trappola per attirare pirati e non solo? L'aspetto è quello di sempre e anche le funzioni. Cautela.