R.I.P Steve Jobs è una pagina Web truffaldina

Panda Security ha scoperto che poco dopo la morte di Steve Jobs è stata creata una pagina Web denominata R.I.P Steve Jobs che nasconde una truffa. Nel sito capeggia un messaggio che assicura un omaggio, ma in verità è fatto per sottrarre credito SMS.

Panda Security ha scoperto un sito Web pericoloso segnalato su Facebook che sfrutta l'hype mediatico generato dalla morte di Steve Jobs. La pagina "R.I.P Steve Jobs" contiene un indirizzo URL pericoloso, pubblicato in modo ridotto per nascondere il sito reale. 

"Questo indirizzo è accompagnato da un messaggio che assicura l'omaggio, da parte di Apple, di 50 iPad in ricordo di Jobs. Le visite a questa pagina sono in continuo aumento, con una media di cinque al secondo, e le possibili vittime più di 80mila", si legge nel comunicato ufficiale della società di sicurezza.

Un click rischioso

La pagina fasulla in verità conduce "a un sito sul quale l'utente crede di aver vinto un premio (Ipad, iPhone, etc) e per ottenerlo è invitato a iscriversi a un servizio SMS su cellulare, al costo di 1.42 euro a messaggio".
Ovviamente non si riceverà alcun premio, bensì un buon numero di SMS spam capace di ridurre sensibilmente il conto telefonico. Pare che l'altro ieri in circa 8 ore, più di 20mila utenti hanno effettuato l'accesso a questa pagina.

"Nel momento in cui abbiamo appreso della scomparsa di Steve Jobs abbiamo iniziato a cercare in rete codici legati a questa notizia", ha commentato Luis Corrons, direttore tecnico di laboratori di Panda Security. "È purtroppo molto comune sfruttare notizie di rilevanza mondiale per diffondere più facilmente e velocemente nuovi esemplari di malware".

Questa strategia infatti è già stata adottata altre volte come nel caso della morte di Bin Laden e del terremoto in Giappone.