Samsung Galaxy S7, specifiche, foto e prezzo dal MWC

Sono stati ufficializzati al MWC di Barcellona i nuovi Samsung Galaxy S7 ed S7 Edge. Snapdragon 820 o Exynos 8890, 4 GB di RAM, nuovo sensore per la fotocamera principale e soprattutto il ritorno dello slot microSD e del water proof sono alcune delle caratteristiche salienti.

I Samsung Galaxy S7 ed S7 Edge sono stati appena presentati come da programma alla giornata inaugurale del Mobile World Congress di Barcellona. Confermate le voci di corridoio, con due ritorni molto graditi come lo slot microSD e la resistenza all'acqua, ma le novità sono molte, dall'ergonomia alle diagonali dei display, passando per il nuovo sensore fotografico.

Ancora una volta la scocca è in magnesio con rivestimento in vetro. Il design non si discosta troppo da quello dei predecessori, ma ha subìto comunque diverse modifiche che potremmo definire evolutive.

L'ergonomia inoltre è stata attentamente rivista e migliorata e i nuovi smartphone sono così molto più comodi da impugnare e usare.

Galaxy s7 s7 edge leak 01 w782

Il Galaxy S7 ha uno spessore limitato a 7.9 mm, che scendono a 7.7 mm per la variante Edge. La fotocamera posteriore inoltre sporge molto meno rispetto a quella dei modelli precedenti. Non è ancora a filo ma il bordo è alto appena 0.4 mm. Le scocche infine come detto sono ora certificate IP68 per la resistenza all'infiltrazione di acqua e polvere e sono quindi perfetti anche per la vita all'aria aperta.

Una piccola delusione invece per gli utenti è probabilmente l'assenza di una porta USB-C, caratteristica però nota già da tempo, anche se ovviamente in molti hanno sperato fino alla fine che si rivelasse un rumor infondato.

Gli schermi ovviamente sono di tipo Super AMOLED, ormai da tempo marchio di fabbrica dei dispositivi mobil dell'azienda coreana. I Galaxy S7 ed S7 Edge hanno ora due diverse diagonali, pari rispettivamente a 5.1 e 5.5 pollici, sempre con risoluzione di 2560 x 1440 pixel.

ss (2016 02 21 at 07 23 27)

Anche qui c'è da segnalare una novità rispetto al passato: la tecnologia Always-on che consente all'utente di visualizzare tutte le informazioni principali, oltre a ora e data, senza necessità di accendere il display, con un impatto trascurabile sui consumi - già vista su altri prodotti come LG G5.

Molto interessante anche la nuova funzione offerta dal Galaxy S7 Edge per un rapido accesso alle app principali, raccolte lungo il bordo, in modo da essere facilmente selezionabili col pollice della mano che regge lo smartphone.

Passando alla scheda tecnica nessuna sorpresa rispetto alle precedenti anticipazioni, ma abbiamo la conferma di una piattaforma hardware solida e capace sicuramente di ottime prestazioni. Come sappiamo infatti i nuovi smartphone sono equipaggiati con il SoC Samsung Exynos 8890 per i mercati europei ed asiatici e con il Qualcomm Snapdragon 820 per Stati Uniti e Cina.

In entrambi i casi comunque troviamo ben 4 GB di RAM e da 32 a 128 GB di spazio interno, questa volta nuovamente espandibile tramite schede microSD.   

Novità sostanziali anche per il comparto fotografico, con l'introduzione del sensore Samsung BRITECELL, che ha dimensioni maggiori rispetto a quelli standard ma anche meno pixel, fermandosi infatti a 12 Mpixel. In questo modo i singoli pixel hanno dimensioni molto maggiori (il 30% in più rispetto all'iPhone 6s Plus) e sono quindi in grado di catturare molta più luce, per fotografie dettagliate e con poco rumore anche in caso di scarsa illuminazione ambientale.

La fotocamera inoltre può contare su un obiettivo particolarmente luminoso, con apertura pari a f/1.7, autofocus a rilevazione di fase con tecnologia dual pixel, stabilizzatore ottico d'immagine e flash dual LED dual tone. C'è molta attesa per i primi test visto che in passato la fotocamera del Galaxy S6 Edge è stata spesso giudicata la migliore del mercato. La fotocamera frontale invece si ferma a 5 Mpixel.

ss (2016 02 21 at 07 20 56)

La tecnologia Dual Pixel prevede che tutti i pixel effettivi sulla superficie del sensore immagine CMOS siano costituiti da due fotodiodi distinti con cui viene effettuata una lettura separata per la messa a fuoco automatica con il metodo del rilevamento di fase e quindi congiunta per l'elaborazione.

In questo modo tutti i pixel sul sensore possono essere usati anche il rilevamento di fase AF. Un approccio che elimina la necessità di ulteriore elaborazione delle immagini da parte dei pixel dedicati all'AF, garantendo così una rapida acquisizione della messa a fuoco e la massima qualità dell'immagine in ogni condizione.

Infine i Galaxy S7 ed S7 Edge integrano nuove batterie, rispettivamente da 3000 e 3600 mAh, entrambe con supporto alla tecnologia di ricarica rapida QuickCharge 3.0 e alla ricarica wireless. Non sappiamo se questo basterà a raggiungere le prestazioni di cui si è parlato nei giorni scorsi, ma sicuramente assicureranno ai nuovi smartphone un'autonomia elevata.

I Samsung Galaxy S7 ed S7 Edge saranno disponibili a partire dal prossimo 11 marzo, ma per conoscere i prezzi ufficiali dovremo attendere ancora. Una cosa è certa: Samsung punta molto sui video a 360 gradi. Infatti l'evento di presentazione è stato concluso da un discorso di Marc Zuckerberg, fondatore di Facebook, tutto incentrato sulla realtà virtuale. Ma non ci sono solo chiacchiere: chiunque pre-aquisti un Galaxy S7 riceverà un visore Galaxy VR gratis!

Samsung ha infine presentato l'annunciata Galaxy Camera 360, di cui daremo maggiori informazioni in seguito.

Preonotazione Galaxy S7
Samsung Galaxy S7 Samsung Galaxy S7
eprice
Samsung Galaxy S7 Samsung Galaxy S7
euronics
Samsung Galaxy S7 Samsung Galaxy S7
unieuro
Samsung Galaxy S7 Samsung Galaxy S7
redcoon