Sony QX10, un modulo per foto perfette con lo smartphone

Sony QX10 è un modulo fotocamera costituito da sensore e ottica da abbinare allo smartphone, per avere la qualità e la versatilità di una buona compatta senza gravare sulle dimensioni del telefonino.

Sembra che Sony sia in procinto di lanciare l'ampiamente anticipato accessorio QX10 che, in pratica, è un "gruppo fotocamera" composto da ottica e sensore da utilizzare con uno smartphone Android oppure iOS.

L'idea è semplice ed efficace: posto che da un'ottica per smartphone non è possibile ottenere una qualità fotografica sopraffina, Sony ha deciso di produrre un accessorio esterno facilissimo da installare e utilizzare con qualsiasi smartphone (lo scambio dati avviene grazie a un'App via Wi-Fi / NFC), da collegare quando serve.

Il QX10, qui mostrato, utilizza il sensore CMOS da 1/2.3" e 18 Mpixel, e la stessa ottica zoom 10x stabilizzato equivalente a 25-250mm f/3.3-5.9 della Cyber-shot WB150. Assicurerà quindi la qualità e la versatilità di una buona compatta, senza appesantire il telefonino quando non è strettamente necessario. Pare - il condizionale è ovviamente d'obbligo - che verrà lanciato a un prezzo visino ai 250 dollari, da confrontare con i circa 400 della compatta WB150.

Per chi non si accontenta, sembra poi che Sony abbia in programma di lanciare anche un secondo modulo fotocamera, di qualità ancora superiore, che dovrebbe chiamarsi QX100. In questo caso, il gruppo fotografico è nientemeno che quello della RX100 Mark II, una delle compatte più performanti oggi sul mercato (sensore da 1 pollice e 20Mpixel di risoluzione, luminoso zoom 28-100mm con apertura a partire da f/1.8). Il prezzo, sempre secondo le indiscrezioni, si aggirerà intorno ai 300 dollari, il che sarebbe davvero interessante considerato che il prezzo della RX100 si aggira invece sui 750 dollari.