Svelati gli occhialini a realtà aumentata di Google

Project Glass è il nome in codice che inquadra il lavoro di Google su un paio di occhialini a realtà aumentata. Dopo diverse indiscrezioni, l'azienda è uscita allo scoperto con video e immagini di ciò che potrebbe essere in futuro. L'obiettivo è raccogliere impressioni dai consumatori. Ancora ignote specifiche, data di uscita e prezzo.

Google ha svelato Project Glass, il progetto dei laboratori Google X dietro a cui si celano i chiacchieratissimi occhialini a realtà aumentata di cui abbiamo scritto diverse volte negli ultimi mesi. Questo prodotto è ancora in via di sviluppo e al momento foto e video, per ammissione della stessa Big G, mostrano "come potrebbe apparire questa tecnologia" e "cosa potrebbe permettervi di fare". Tanto basta però per sognare.

Project Glass mostra un paio di occhiali eleganti, con una piccola lente sopra l'occhio destro e una videocamera. Nel video, un ragazzo si sveglia e immediatamente compaiono sulla lente delle icone "in stile Android". Durante la colazione può vedere le email, rispondere a una richiesta di appuntamento e a SMS.

L'interazione è in parte vocale e istantanea. All'aperto il ragazzo si dirige verso la metropolitana, ma gli occhiali lo avvisano che il servizio è sospeso. Immediatamente ecco una mappa che suggerisce un percorso alternativo a piedi.

In libreria quando si chiede dove sia la sezione musicale, appare una mappa del negozio, con il tragitto da compiere. Tutto con Google Maps e in questo caso con Indoor, una novità abbastanza recente del servizio. Il resto del video mostra check-in, geolocalizzazione degli amici, come pubblicare foto su Google+, le videochiamate, etc.

Emozionante. Uno sguardo al futuro. Praticamente uno smartphone da indossare e uno schermo davanti agli occhi (Google non precisa se gli occhialini avranno bisogno di dispositivi accessori per funzionare correttamente, ad esempio per avere la connettività). Difficile dire quando tutto questo diventerà realtà (in passato si parlava di quest'anno, ma è altamente improbabile) e quanto costeranno quando saranno disponibili, per cui vi invitiamo a dire la vostra nei commenti, provando ad azzeccare l'anno di uscita e il prezzo. Chissà che un giorno non possiate dire "ve l'avevo detto".

Big G è uscita ufficialmente allo scoperto perché intende aprire il dibattito con i consumatori e raccogliere idee. Magari il prodotto finale sarà totalmente diverso, tenendo conto che lo sviluppo tecnologico in questo settore sta avanzando e più volte vi abbiamo parlato non solo di occhiali, ma persino di lenti a contatto a realtà aumentata.