TI Sparkle: l'Italia è un hub di nuova dorsale in fibra

Telecom Italia Sparkle ha confermato il completamento del tratto in fibra che collega l'Italia alla nuova dorsale da 20mila km SEA-ME-WE 5.

L'Italia entro la fine dell'anno potrà godere delle potenzialità della nuova dorsale sottomarina in fibra chiamata  SEA-ME-WE 5. Telecom Italia Sparkle ha confermato che i lavori di collegamento per il nostro paese, esattamente a Catania dove è localizzata la "landing station", sono stati ultimati.

SEA ME WE 5
SEA-ME-WE 5

"Con una capacità di 24 Terabit al secondo su tre coppie di linee in fibra per un totale di  20.000 Km, il nuovo cavo fornirà una connettività con minima latenza attraverso 17 paesi - Singapore, Malesia, Indonesia, Myanmar, Bangladesh, Sri Lanka, Pakistan, Qatar, Oman, Emirati Arabi Uniti, Yemen, Gibuti, Arabia Saudita, Egitto, Turchia, Francia e Italia – potenziando le rotte esistenti e consentendo al contempo la diversificazione dell'elevato traffico tra Europa e Asia", spiega la nota stampa.

La completa operatività del tratto italiano è prevista per la fine dell'anno. Questo vuol dire che il Next Generation Data Center di Sparkle, presso il Sicily Hub di Palermo, attiverà un vero e proprio marketplace  di interconnessione internazionale dove i clienti potranno collegarsi direttamente con i content provider o attraverso DE-CIX via Public Internet.

Da ricordare che il SEA-ME-WE 5 è il primo cavo nella rotta Europa-Asia "a fornire soluzioni di connettività avanzata POP-to-POP dalle telehouse aperte in Europa". Di fatto Sparkle conferma il suo ruolo come principale Hub europeo nel Mediterraneo.