Toshiba, Sharp e il 3D senza occhialini sperimentale

Toshiba e Sharp mostrano in Giappone alcune schermi che permettono di vedere contenuti in stereoscopia 3D senza occhialini. Le ridotte dimensioni e il funzionamento non esaltante fanno capire che di strada se ne dovrà fare ancora tanta prima di avere un 40 pollici convincente.

Regza 20GL1 e Regza 12GL1 certificano i primi passi di Toshiba nel mondo delle TV stereoscopiche 3D che non richiedono occhialini. Il primo modello è un 20 pollici flat-panel con risoluzione di 1280x720. Il secondo un 12 pollici con risoluzione 466x350. L'azienda in passato aveva mostrato anche un prototipo da 21 pollici (Toshiba, schermo 3D da 21 pollici. Addio occhialini) e già ad agosto si era parlato di un annuncio in autunno (Nuovi Toshiba TV LCD, ecco il 3D senza occhialini).

Toshiba ha ammesso di essere consapevole che la tecnologia 3D è al momento più adatta a piccoli schermi, ma ha comunque aggiunto che offre nove prospettive differenti per ogni singolo frame 2D. Queste prospettive sono poi sovrapposte dal cervello di chi osserva per creare l'impressione di vedere un'immagine tridimensionale.

Toshiba 12GL1 - clicca per ingrandire

I due televisori offrono l'effetto 3D all'interno di un'area di 40 gradi. Chi guarda deve essere a 60 centimetri dalla TV per quanto riguarda il modello da 12 pollici, oppure a circa 1 metro nel caso del 20 pollici. "Passeranno diversi anni prima di sviluppare TV 3D senza occhialini con schermi da 40 pollici e oltre a un prezzo ragionevole", ha affermato Sascha Lange, a capo del marketing di Toshiba Europe, in occasione del Ceate 2010.

Toshiba 20GL1 e 12GL1 hanno uno switch che permette di passare dal 3D al 2D. Le due TV saranno disponibili in Giappone nel corso dell'anno rispettivamente a 2900 e 1400 dollari. Improbabile che l'azienda decida di vendere queste soluzioni al di fuori del territorio nipponico.

Toshiba 20GL1 - clicca per ingrandire

Sharp, altro produttore giapponese noto per lo schermo della Nintendo 3DS, ha mostrato durante la stessa manifestazione due soluzioni: una da 3,8 pollici e una da 10,6 pollici. A differenza dei prodotti Toshiba si tratta di due prototipi (chiaramente per smartphone e tablet), che però dimostrano come il 3D senza occhialini è certamente ancora molto lontano.