Ubuntu 12.04 abbraccia l'HUD, vuole fare fuori i menù

Ubuntu 12.04 LTS avrà una nuova funzione chiamata Heads-up display, o HUD, che permetterà di fare progressivamente a meno dei menù, a favore di una ricerca globale e intelligente. L'evoluzione di questa soluzione contempla il controllo vocale entro i prossimi due anni e l'integrazione in Ubuntu per...

Heads-up display, o HUD. Canonical ha svelato una nuova funzione che sarà parte di Ubuntu 12.04 LTS "Precise Pangolin", attesa ad aprile. Si tratta di un nuovo modo di usare i menù nell'interfaccia Unity di Ubuntu, accessibile premendo ALT, basato su un sistema di ricerca per trovare e accedere agli strumenti di cui necessitate.

HUD è una tecnologia intelligente, perché è in grado di ricordare quali strumenti usate più spesso e di conseguenza assegnare le priorità nei risultati. HUD nasce quindi come sistema per ridurre i tempi delle operazioni che dobbiamo compiere tutti i giorni, risparmiandoci il tempo di ricercare qualcosa nei menù a schermo o dei file in cartelle e sottocartelle.

Il video è molto esplicativo e Canonical ha fatto sapere che ha intenzione di realizzare un'HUD a controllo vocale entro i prossimi due anni. L'HUD dovrebbe funzionare con ogni applicazione standard di Ubuntu - nel video vediamo Firefox, CAD, messenger e Banshee - e l'obiettivo finale è usarlo come rimpiazzo in tutte le applicazioni Unity.

Il lavoro, grazie all'integrazione di gesture e compatibilità multi-touch, oltrepasserà i confini del desktop per giungere anche sulle versioni di Ubuntu per TV, smartphone e tablet. Chi non vuole aspettare la versione finale, può provare la nuova funzione grazie a un Personal Package Archive di test a questo indirizzo.