Vampyr: primi video del gioco per i fanatici dei Vampiri

Pubblicato il primo video del gameplay di Vampyr, action-RPG di stampo gotico sviluppato dai creatori di Life is Strange e Remember Me.

È online il primo video del gameplay di Vampyr, videogioco di stampo action-RPG sviluppato dai creatori di Life is Strange e Remember Me. Il video della durata di circa tre minuti rivela parte dell'ambientazione a forte carattere gotico e mostra alcune brevi, ma molto interessanti fasi di combattimento.

Vampyr è un titolo multipiattaforma in uscita nel 2017, sviluppato da DONTNOD Entertainment e pubblicato da Focus Home Interactive che calerà i giocatori nei panni di Jonathan E. Reid, un dottore trasformatosi in vampiro. Per mantenere la propria immortalità sarà necessario abbeverarsi del sangue di innocenti, pianificando con attenzione ogni mossa, studiando le abitudini dei bersagli e raccogliendo informazioni.

vampyr 01

Durante il video si fa riferimento più volte all'importanza della narrazione, e le difficoltà di integrarla in un titolo open-world. Vampyr infatti è ambientato nella Londra del 1918, durante l'epidemia di influenza spagnola. Sono stati mischiati elementi fantasy è storici per dare vita ad un'ambientazione cupa e spettrale.

Nella demo è possibile notare come il gameplay sia molto simile a quello di alcuni dei più recenti titoli action-RPG degli ultimi anni, quali la celebre saga di Dark Souls e il recentissimo Bloodborne. A detta degli sviluppatori il giocatore dovrà affrontare, oltre agli umani, anche potenti e antichi vampiri, facendo uso di abilità soprannaturali quali una forza sovrumana e abilità psichiche.

vampyr 08
Clicca per ingrandire

Il sistema di combattimento inoltre propone la possibilità di utilizzare armi improvvisate di ogni tipo, modificabili con oggetti sottratti ai cadaveri dei propri nemici. L'uso delle abilità vampiriche comporterà una costante perdita di energia, arginabile solamente tramite il consumo di sangue fresco.

Gli sviluppatori hanno dichiarato di voler esplorare il dualismo tra la professione di Jonathan  - dottore - e la sua maledizione, che lo costringe ad uccidere costantemente, costringendo il giocatore a compiere svariate scelte morali molto importanti che cambieranno la trama in maniera consistente.