Volunia cambia faccia, il motore di ricerca italiano si rinnova

Nuova veste grafica, ricerche con Bing e tante altre novità per Volunia, il motore di ricerca italiano in salsa social ideato da Massimo Marchiori. Ecco immagini e caratteristiche.

Volunia, il motore di ricerca sociale italiano ideato da Massimo Marchiori, padre del PageRank, si è ripresentato nella serata di ieri a tutti i Power User con una nuova interfaccia grafica. "Il lavoro di restyling dell'interfaccia è il frutto di un'attenta analisi di tutti i vostri preziosi suggerimenti e consigli, grazie ai quali abbiamo reso Volunia più funzionale", si legge sul blog di Volunia.

Rispetto al passato tutte le funzioni principali dell'applicazione sono ora raggruppate in unica barra dalle dimensioni più contenute, che vi seguirà durante la navigazione. I tecnici hanno migliorato l'usabilità delle diverse funzioni visualizzabili a chiamata dall'utente e la scelta cromatica è più uniforme e coerente con i colori Volunia.

Clicca per ingrandire

Gli spazi dell'interfaccia sono stati ottimizzati, ad esempio accorpando in un'unica funzione la visualizzazione delle persone che sono state o che si trovano in quel momento sulla stessa pagina web. L'usabilità dello spazio in cui l'utente può gestire il proprio profilo è stata sensibilmente migliorata ed è stata messa a disposizione una nuova palette di faccine (emoticon).

La grande novità però riguarda il rafforzeremo delle funzioni di ricerca attraverso l'integrazione nel sistema Volunia di uno dei principali motori di ricerca presenti sul mercato mondiale. Si tratta di Microsoft Bing e non Google, come invece s'ipotizzava in passato. "Abbiamo deciso, pur continuando a portare avanti lo sviluppo del nostro motore, di mettere a vostra disposizione un motore di ricerca primario, per consentirvi di fruire di tutte le funzionalità di Volunia e di tutte le sue potenzialità", ha dichiarato il team.

Clicca per ingrandire

"In questi mesi, vi sarà sicuramente capitato di domandarvi che fine avesse fatto Volunia e, probabilmente, cosa stava nascondendo il silenzio e l'assenza di comunicazioni da parte nostra. […] Ci teniamo, però, a farvi sapere che non è mai stata nostra intenzione ignorare le voci rivolte a noi o chiudere le porte ai nostri sostenitori. Abbiamo preferito, in questi mesi, rimanere momentaneamente in disparte, per osservare doviziosamente quello che stava succedendo, in seguito al lancio della prima Beta, e ascoltare con attenzione tutto ciò che ci veniva criticato, suggerito, consigliato", si legge sul blog.

Clicca per ingrandire

"Abbiamo accettato, seppur con dispiacere, anche polemiche e duri attacchi, comprendendo che erano dettati dal disappunto e dalla delusione che probabilmente questa nostra linea di azione ha contribuito ad alimentare. Questo nostro ritiro si è tradotto, dunque, in un'approfondita attività di analisi delle criticità, che ci ha portato a comprendere, mediante un duro e scrupoloso lavoro di ricerca e implementazione, cosa migliorare, cosa modificare, cosa sostituire o integrare in Volunia".

Clicca per ingrandire

Dopo questa prima ondata di aggiornamenti, dovrebbero seguirne altri a partire dal 21 maggio. "Stiamo lavorando con solerzia per riuscire ad aprire Volunia a tutti. La nostra intenzione e la nostra speranza è di riuscire a renderlo disponibile al pubblico entro il 14 giugno. Questo tempo ci sarà utile a verificare, grazie anche al prezioso contributo dei nostri Power User, che durante questa seconda fase di Beta testing non emergano grosse criticità".

Speriamo dunque sia un nuovo inizio, dopo una partenza tutt'altro che entusiasmante, come ammesso dallo stesso Marchiori. Un ennesimo e grande "in bocca al lupo" a tutto il team di Volunia!