Windows 10 è ufficiale: pronto a metà 2015, le prime novità

Microsoft ha svelato Windows 10, la prossima versione del suo sistema operativo. Tante novità pensate per chi usa mouse e tastiera, ma non solo. Nei prossimi mesi l'azienda svelerà altre caratteristiche, in attesa del debutto fissato a metà 2015.

Microsoft ha preso tutti in contropiede annunciando il nome della prossima versione di Windows: date il benvenuto a Windows 10, conosciuto sinora con il nome in codice Windows Threshold. La logica portava a pensare che l'azienda avrebbe scelto Windows 9 o un nome differente - si sono fatte diverse ipotesi, dal solo "Windows" a Windows X, fino a Windows One sulla scia di Xbox One.

Windows 10 - clicca per ingrandire

Ebbene, niente di tutto questo. Windows 10 debutterà a metà 2015, ma la Technical Preview sarà scaricabile da domani a questo indirizzo. Microsoft ha dichiarato che si tratta della versione di Windows più completa di sempre, capace di offrire un'esperienza su misura per ogni piattaforma: PC, notebook, ibridi, TV, smartphone e non solo.

"One product family. One platform. One store", questo è il motto con cui è stato presentato Windows 10, il che lascia intendere che ci sarà un unico negozio e le applicazioni al suo interno gireranno su qualsiasi dispositivo, dal PC allo smartphone, a prescindere dalla dimensione del display o dall'hardware – ovviamente ne sapremo di più in futuro.

Windows 10 rappresenta un cambio di approccio radicale rispetto a Windows 8, che faceva dell'esperienza identica su ogni dispositivo – PC, notebook, tablet – il suo punto di orgoglio. Purtroppo la novità non è stata accettata con giubilo da milioni di utenti Windows 7 e di fatti il vecchio sistema operativo è ancora diffusissimo. "Vogliamo che tutti questi utenti di Windows 7 sperimentino il sentimento che ieri avevano guidando la prima generazione di Prius. Con Windows 10 è come avere una Tesla", ha dichiarato Joe Belfiore, vicepresidente della divisione Windows.

Windows 10 - clicca per ingrandire

In pratica quando il nuovo Windows sarà installato su un computer si avvierà direttamente sul desktop e renderà questo ambiente quello preponderante. Sui tablet invece la situazione sarà diversa e l'interfaccia con le tile – le "mattonelle" introdotte da qualche anno – assumerà il controllo. Microsoft ha lavorato di fino con Windows 10, ascoltando il feedback dei consumatori e realizzando un "ibrido" tra i due mondi, Windows 7 e Windows 8. Scelta saggia, non c'è dubbio.

Ecco quindi un nuovo Menu Start, vicino a quello di Windows 7 – in Windows 8 era sparito – ma con alcune novità, come la presenza di live tile che possono essere ridimensionate insieme alle icone tradizionali per i software classici. Da questo menu potranno essere fatte ricerche universali, non solo sull'intero sistema, ma anche sul Web, senza aprire il browser.

Windows 10 - clicca per ingrandire

Microsoft ha anche lavorato sull'esperienza, rendendola più omogenea: quando avvierete un'applicazione "moderna" cliccando su una tile, l'applicazione non si aprirà più a tutto schermo, segnando una netta differenza con i software tradizionali, ma sarà fruibile in una finestra con i classici tasti per chiuderla, ridimensionarla o rimpicciolirla sulla barra.

Windows 10 - clicca per ingrandire

Microsoft ha adottato anche un nuovo approccio al multitasking, chiamato Task View, che vi mostrerà tutte le applicazioni aperte, anche quelle sui desktop virtuali (altra novità) e ulteriormente affinato la visualizzazione di più applicazioni a schermo, con un nuovo layout a quadrante che permette di avere fino a quattro app affiancate sulla stessa schermata.

Windows 10 - clicca per ingrandire

A tutto questo si somma un'interessante novità: il prompt dei comandi permetterà di incollare testi (CRTL+V). Ma se tanto è stato fatto per mettere a loro agio gli utenti che usano mouse e tastiera, Microsoft non ha certo dimenticato chi usa le dita. La Charm Bar, ovvero la barra a scomparsa nella parte destra del display, è stata migliorata e con Continuum la transizione tra interfacce touch e ambienti non touch è più semplice.

Continuum è una modalità - o forse è meglio dire interfaccia - pensata specificatamente per prodotti come Surface Pro 3 e il Lenovo Yoga, dove gli utenti passano spesso tra ambiente touch e non touch. Agli utenti verrà richiesto di passare tra le modalità touch e non touch ogni volta viene collegata o scollegata la tastiera. La schermata di avvio e le applicazioni risponderanno a questa azione di conseguenza.

Windows 10 - clicca per ingrandire

È bene sottolineare che Microsoft non ha svelato tutte le novità di Windows 10 in questo evento, concentrato sul settore enterprise. Inoltre alcune funzioni non saranno presenti da subito nella Technical Preview e arriveranno successivamente. Allo stesso tempo Microsoft non ha svelato informazioni sul prezzo – o sulla presunta gratuità – di Windows 10. Insomma, ne sapremo di più nei prossimi mesi, ma la prima sensazione è positiva: a Redmond si sono accorti dei grandi problemi di Windows 8.