Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
News su Guide ai regali di Natale
4 minuti

30 anni di Zelda, la saga leggendaria di giochi d'avventura

La saga di The Legend of Zelda ha compiuto 30 anni. Nel 1986 il debutto su NES, con un gioco che ha introdotto tutti gli elementi chiave che hanno contribuito al successo della serie, e a definire l'intero genere dei giochi d'avventura.

30 anni di Zelda, la saga leggendaria di giochi d'avventura

The Legend of Zelda ha appena compiuto 30 anni, e per essere sinceri dobbiamo dire che li porta davvero bene. Ripercorriamo insieme la storia di questa mitica serie di giochi d'avventura, che ha contributo a dettare gli standard del genere.

the legend of zelda nes

Correva l'anno 1986 quando il primo titolo della saga, The Legend of Zelda, fece la sua comparsa su NES introducendo tutti gli elementi chiave che ancora oggi ritroviamo nei titoli più recenti: dungeon da esplorare, armi ed equipaggiamenti che sbloccano nuove aree di Hyrule, combattimenti epici con i boss, enigmi, personaggi come Zelda, Link e Ganon, e molto altro.

Nel 1987 è il turno di The Adventure of Link, un capitolo meno fortunato per colpa di alcune scelte discutibili di gameplay, su tutte l'adozione di una telecamera laterale in pieno stile platform.

a link to the past
The Legend of Zelda: A Link to the Past

A riportare in auge la saga ci pensa A Link to the Past, che nel 1991 segna il debutto della serie su Super Nintendo. In questo caso l'idea vincente di Nintendo è stata quella di riprendere la formula originale della serie e adattarla a un hardware più potente, un po' come avvenuto con Super Metroid e Super Mario World. Un titolo indimenticabile, che ancora oggi ci ricordiamo grazie al concetto di mondi paralleli - uno oscuro e uno di luce - da esplorare nel tentativo di sconfiggere Ganon.

Per il debutto della saga su console portatili dobbiamo attendere Link's Awakening, uscito nel 1993 su Game Boy. Un capitolo atipico, visto che è il primo a non essere ambientato nel regno di Hyrule, ed è anche il primo in cui non si vede né la principessa Zelda né la Triforza, la reliquia sacra simbolo della saga.

the legend of zelda

Avanti veloce fino al 1998, anno in cui abbiamo assistito al debuto di Ocarina of Time, uno dei capitoli più apprezzati dai fan, e uno dei miei preferiti in assoluto. Un gioco che ha ridefinito l'intero genere di giochi d'avventura, grazie a un magico mondo tridimensionale tutto da esplorare. Questo titolo e il suo sequel, Majora's Mask, sono diventati due best-seller imperdibili su Nintendo 64.

Da qui in poi abbiamo una pletora di capitoli per console portatili, come gli indimenticabili Phantom Hourglass e Spirit Tracks per Nintendo DS, il divertente Wind Waker per Gamecube (2002), celebre per la sua grafica in stile "cartone animato", e i due capitoli per Wii che invece hanno adottato uno stile artistico più "adulto": Twilight Princess (2006) e Skyward Sword (2011). Probabilmente vi ricorderete di questi due titoli per l'implementazione del rilevamento dei movimenti, una caratteristica chiave di Nintendo Wii.

zelda albw

Nel 2013 con A Link Between Worlds assistiamo al debutto del sequel di A Link to The Past, e anche in questo caso l'elemento portate del gioco è l'esplorazione di due mondi, uno oscuro e uno di luce. A rinfrescare la formula ci pensa la possibilità di trasformare Link in un disegno bidimensionale, in modo da camminare sui muri, passare oltre i nemici senza farsi notare e risolvere enigmi.

In queste tre decadi i personaggi della saga ci hanno fatto compagnia anche in altri titoli di Nintendo, come Super Smash Bros. e Mario Kart, ma ora tutti gli occhi sono puntati sul nuovo The Legend of Zelda, che dovrebbe debuttare quest'anno su Wii U. Una sorta di canto del cigno per questa sfortunata console, in attesa di vedere cos'ha in serbo Nintendo per la sua nuova piattaforma, nome in codice NX.

The Legend of Zelda Wii U

Nel ripercorrere le tappe di questa saga non possiamo fare a meno di ricordarci i bellissimi momenti trascorsi insieme a Link e soci. Per questo motivo facciamo i nostri auguri di compleanno a The Legend of Zelda, sperando che anche i prossimi trent'anni ci facciano sognare come quelli appena passati.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Wii U?
Iscriviti alla newsletter!