Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
News su Guide ai regali di Natale
26 minuti

Recensione - Test dell'Aspire 5560G e del Pavilion dv6-6125sl, i primi notebook Llano Serie A.

Scheda di valutazione compatta

Categoria Pro Contro
Schermo È un prodotto molto buono, con una qualità difficile da incontrare nei notebook di fascia economica come il Pavilion. Anche la luminosità è notevole. -
Tastiera - Nonostante il design a isola non è la tastiera migliore che si possa avere. La base d'appoggio non è solida e i tasti sono un po' piccoli. Inoltre, i segni di punteggiatura non hanno il layout convenzionale.
Prestazioni Non è brillante nell'uso di applicazioni generiche e di editing audio e video, dove i risultati sono comunque più che discreti. È a un buon livello con gli FPS e con DiRT, brilla meno con gli RTS ma le prestazioni consentono comunque una giocabilità più che discreta.
Design Riprende la linea dei Pavilion dv6 annunciati con Sandy Bridge: è moderno, robusto e piacevole alla vista. Non è sottile come l'Aspire, ma è più leggero. -
Ergonomia Ottimo touchpad, con il pulsante di disattivazione direttamente sul pad e pulsanti morbidi. Ideale per tracciare i comandi multitouch. -
Portabilità Pesa ancora meno dell'Aspire di Acer, e lo spessore maggiore non inficia la trasportabilità. L'alimentatore è grosso e pesante: tenetene conto.
Autonomia Anche in questo caso siamo perfettamente allineati con la media della categoria. -
Temperatura - Scalda molto durante il funzionamento e le ventole funzionano a pieno regime durante i giochi, espellendo una gran quantità di aria calda. Meglio lasciare sempre sgombere le griglie di areazione per evitare problemi.
Prezzo Conveniente, identico a quello dell'Aspire concorrente con Llano. -

Altri modelli che potrebbero interessarti

Packard Bell Easy Note TSX, 15.6" e Blu-Ray a 600 euro

Asus K53, notebook tuttofare da 15 pollici a 700 euro

Pagina precedente

Sistemi di riferimento

Oltre a confrontare fra loro le prestazioni dei primi due notebook con AMD Llano, abbiamo inserito nei grafici di confronto delle prestazioni e dell'autonomia altri due prodotti con equipaggiamento Intel per consentire di capire qual è lo stacco fra le due piattaforme concorrenti. Nella scelta dei prodotti per il confronto ci siamo regolati in base al prezzo e alle caratteristiche di base dei prodotti, così da rispondere a chi chiede quale prodotto sia meglio comprare con un determinato budget.

I candidati scelti sono stati il Packard Bell Easy Note TSX (Packard Bell Easy Note TSX, 15.6" e Blu-Ray a 600 euro), che ha un posizionamento di prezzo identico a quello dei due concorrenti in prova, ma piattaforma Intel Sandy Bridge con processore Intel Core i5-2410M a 2,3 GHz, affiancato da 4 GB di memoria e dalla GPU Nvidia GeForce GT540M.

Secondo concorrente in lizza è l'Asus K53S (Asus K53, notebook tuttofare da 15 pollici a 700 euro), che al momento della prova costava 700 euro, a fronte di una dotazione basata sul Core i3-2310M a 2,1 GHz, affiancato da 4 GB di memoria e dalla GPU GeForce GT520M: al momento questo prodotto è da considerarsi nella fascia bassa dell'offerta e ha un prezzo in Internet di 460 euro circa.

 

Modelli Acer Aspire 5560G HP Pavilion dv6-6125sl Asus K53S Packard Bell Easy Note TSX
Hardware
Processore AMD A8-3500 AMD A6-3410MX Intel Core i3-2310M Intel Core i5-2410M
Velocità processore 1,5 GHz 1,6 GHz 2,1 GHz 2,3 GHz
Memoria RAM 8 GB 4 GB 4 GB 4 GB
Processore Grafico AMD Radeon 6740G2 dual graphics AMD Radeon 6755 G2 dual graphics Nvidia GeForce GT520M Nvidia GeForce GT540M
Batteria
Capacità (mAh) 3.960 mAh 5.180 mAh 4.6810 mAh 3.960 mAh
Schermo
Dimensione in pollici 15,6 pollici 15,6 pollici 15,6 pollici 15,6 pollici
Retroilluminazione LED LED LED LED
Tecnologia TFT LCD TFT LCD TFT LCD TFT LCD
Risoluzione 1.366x768 punti 1.366x768 punti 1.366x768 punti 1.366x768 punti
Prezzo
Prezzo in euro 599 euro

599 euro

739 euro 600 euro

Autonomia e temperatura

L'autonomia media di questi due notebook con architettura AMD Sabine è nella media alta dei sostituti del desktop, e considerato che ci sono i display da 15,6 pollici da tenere accesi, oltre a sistemi di dissipazione attiva che funzionano spesso a pieno regime, i tempi registrati sia dal Pavilion sia dall'Aspire sono da considerarsi buoni. Non è un caso che i due prodotti Intel di raffronto che abbiamo scelto, oltre ad avere un prezzo simile, abbiano anche display di dimensioni identiche, così da eliminare questa variabile nella misurazione dell'autonomia.

Acer Aspire 5560G e HP Pavilion dv6-6125sl - Autonomia con scenario di produttività

L'uniformità non c'è, tuttavia, nella capacità delle batterie: il Pavilion è quella che ha la più capiente (5.180 mAh), i cui vantaggi emergono solo nell'autonomia minima, ossia quella registrata con Prime95 nelle condizioni di test più severe possibili (luminosità del display al massimo e carico di lavoro pesante). Segue l'Asus K53S, che nonostante una batteria da 4.6810 mAh è il peggiore di questo gruppo di test, quindi gli altri due, alla pari con batterie da 3.960 mAh.

Acer Aspire 5560G e HP Pavilion dv6-6125sl - Lettura e Internet

In tutta l'analisi dei test tenete sempre presente che l'Aspire 5560G non aveva installato un BIOS definitivo: un elemento che in genere ha un impatto anche sull'autonomia.

Ovviamente la durata più prolungata della batteria è quella che abbiamo registrato in sola lettura di contenuti statici, dove entrambi i prodotti consentono di prorogare l'attività da un minimo di 4 ore e mezzo a un massimo di cinque ore. L'Asus K53s è leggermente inferiore a questi tempi, mentre l'Easy Note TSX è superiore, nonostante avesse in dotazione una batteria identica a quella dell'Aspire 5560G.

Acer Aspire 5560G e HP Pavilion dv6-6125sl - Riproduzione file compresso DivX

Anche nella registrazione dell'autonomia in scenario di produttività (simulata con l'esecuzione di PC Mark Vantage) i prodotti basati su architettura Intel se la sono cavata meglio, con tempi molto vicini, nell'intorno delle due ore e mezzo, mentre quelli con AMD Sabine non hanno superato le due ore e un quarto. La differenza è minima, e non è da dimenticare che in genere un utente non mette in campo tutte le pesanti applicazioni di PC Mark Vantage, quindi questo tempo potrebbe dilatarsi in funzione dei software in uso.

Acer Aspire 5560G e HP Pavilion dv6-6125sl - Riproduzione DVD

Quando però entrano in gioco le attività multimediali le APU di AMD danno il meglio di sé e riescono a superare i prodotti di Intel che abbiamo usato come raffronto: sia l'Aspire 5560G sia il Pavilion sfiorano le quattro ore nella riproduzione di un film in DivX memorizzato sul disco fisso, mentre i prodotti basati su Sandy Bridge si fermano poco dopo le tre ore. Una situazione più equa è quella che si verifica nella riproduzione DVD, dove il Pavilion e l'Easy Note sono sostanzialmente alla pari con un tempo nell'intorno delle quattro ore, mentre l'Aspire si ferma poco oltre le 3 ore e mezzo e il K53 a tre ore e un quarto.

Acer Aspire 5560G e HP Pavilion dv6-6125sl - Autonomia Minima

La stessa situazione si ripropone nell'autonomia minima, dove c'è un testa a testa fra il Pavilion l'Easy Note per i tempi maggiori, e un concorso fra Aspire e K53 per l'autonomia minore. In questo test, tuttavia, le differenze sono talmente basse da non consentire all'utente di percepire le differenze senza un cronometro in mano, dato che tutti i prodotti si spengono nell'arco di una decina di minuti.

Acer Aspire 5560G e HP Pavilion dv6-6125sl - Ricarica

I tempi di ricarica delle batterie dell'Aspire e del Pavilion sono mediamente lunghi, ma questo non dipende dal produttore della CPU/APU quanto dal circuito di alimentazione che ha installato in produttore del notebook.

Continua a pagina 14
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Notebook?
Iscriviti alla newsletter!