Hot topics:
5 minuti

È l'alimentatore giusto per minare? Arriva la certificazione

Il programma concorrente di 80 PLUS, Cybenetics, ha varato una nuova certificazione chiamata Mining Ready per indicare quali alimentatori sono all'altezza di un sistema per minare criptovalute.

È l'alimentatore giusto per minare? Arriva la certificazione

Per oltre un decennio il programma 80 PLUS ha rappresentato l'unica soluzione nel campo delle certificazioni per gli alimentatori. Da qualche tempo lo scenario è cambiato, con l'arrivo dei Cybenetics e dei suoi programmi ETA e LAMBDA che caratterizzano non solo con maggiore contezza l'efficienza di un alimentatore, ma anche la sua rumorosità.

In breve tempo la certificazione Cybenetics ha raggiunto circa 80 alimentatori. Ed è proprio su quest'onda positiva che Cybenetics rilancia, ampliando la certificazione al fine di indicare quali sono gli alimentatori più adatti ai sistemi per il mining di criptomonete. Ethereum e Zcash di recente hanno riportato in auge il mining e molte persone stanno usando i loro sistemi per minare monete virtuali.

cybenetics

Anche gli ASIC altamente specializzati e supercostosi funzionano grazie ad alimentatori desktop o server, quindi è importante scegliere quello giusto, dato che l'intero sistema può imporre un carico probante per l'alimentatore.

In questo quadro, la rumorosità non è la priorità, bensì lo sono l'efficienza e l'affidabilità. Inoltre, dato che l'alimentatore deve operare con carichi molto alti per periodi piuttosto lunghi, la ventola deve ruotare ad alta velocità per rimuovere il calore dall'interno dell'unità e prolungare la vita dei componenti sensibili al calore, come i condensatori elettrolitici.

Cybenetics afferma che lo scopo della sua certificazione "mining-ready" non è sottoporre a uno stress test gli alimentatori. Oltre a essere praticamente impossibile farlo su un grande numero di unità, può portare ad avere risultati inaspettati, perché le condizioni non possono rimanere stabili per tutti i sample per periodi di test così lunghi. Dopotutto, durante la certificazione ETA, essenziale per un'unità mining-ready, il sample è stressato sotto temperature operative molto alte e con carichi che superano la potenza nominale.

mining

Inoltre, per ottenere la certificazione ETA vengono valutate tutte le certificazioni, anche se non è indicato ancora nel report di valutazione dell'alimentatore emesso da Cybenetics.

Nell'ottica della certificazione Cybenetics Mining Ready, tutti gli alimentatori sono aperti e analizzati attentamente per vedere se hanno i componenti richiesti per sostenere condizioni altamente stressanti sul lungo termine. Per esempio, un alimentatore con un condensatore bulk attestato per un funzionamento fino a 85 °C avrà una durata di vita decisamente inferiore rispetto a un alimentatore con un condensatore bulk attestato a 105 °C sotto condizioni operative difficili.

mining 01

Lo stesso si applica ai condensatori di filtro sul lato secondario. Un alimentatore che usa condensatori di filtro di bassa qualità con una durata di vita di 1000-3000 ore a 105 °C non durerà quanto un alimentatore che usa condensatori attestati per 6000-10.000 ore alla stessa temperatura. Un altro fattore importante è la ventola di raffreddamento, perché se la ventola si rompe subito dopo toccherà all'alimentatore, specie se è privo di protezione da sovratemperatura.

Al fine di ottenere la certificazione Mining Ready da parte di Cybenetics, un alimentatore deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • potenza di 750W o maggiore.
  • certificazione di efficienza ETA-B e superiore.
  • ripple inferiore a 50 mV sul canale +12V sotto pieno carico a temperature operative costanti (>45°C).
  • ventola di qualità (sleeve-bearing e rifle-bearing sono automaticamente escluse).
  • due connettori EPS.
  • Almeno quattro connettori PCIe 6+2 su cavi dedicati. Nel caso un cavo ospiti due connettori PCIe, deve avere fili 16AWG fino al primo connettore per almeno sei di otto pin. Per alimentatori da oltre 1000W il numero di connettori PCIe minimo è otto, per alimentatori con oltre 1400W di potenza il minimo è dieci.
  • Almeno quattro connettori molex 4 pin su più di due cavi nei modelli da 1000W e oltre, e sei connettori molex a 4 pin su tre cavi per i modelli da 1400W e oltre.
  • Tutti i cavi delle periferiche dovrebbero usare come minimo fili 18AWG.
  • È necessario un cavo di alimentazione con fili fino a 14AWG e connettore C19 per alimentatori da 1400W e oltre. Per tutti gli altri sono richiesti fili 16AWG.
  • Le caratteristiche essenziali di protezione (SCP, OPP), inclusa quella da sovratemperatura.
  • Un tempo di mantenimento (hold-up) superiore a 18 ms e un segnale power OK accurato.
  • Uno stadio di filtro EMI completo (componenti minimi: quattro condensatori Y, due condensatori X, due induttori CM e un MOV) insieme alla protezione da correnti di spunto (inrush) - termistore e relè di bypass.
  • Impeccabile qualità costruttiva, inclusi MOSFET di qualità e condensatori bulk e di filtro di alta qualità (105°C e la maggior parte dei condensatori di filtro sul lato secondario con più di 4000 ore di durata di vita). Si preferisce un ampio uso dei condensatori polimerici sul lato secondario.

Maggiori dettagli sulla certificazione Cybenetics Mining Ready sono disponibili a questo indirizzo.

Nota: Tom's Hardware usa metodologie e un equipaggiamento compatibile con gli standard Cybenetics per le recensioni degli alimentatori. Questo perché il recensore Aris Mpitziopoulos è Chief Testing Engineer di Cybenetics. Tom's Hardware né la casa madre Purch Media, sono finanziariamente coinvolti in Cybenetics. Aris non si occupa di svolgere le certificazioni per Cybenetics.


Tom's Consiglia

Corsair RM750i, un alimentatore 80 PLUS Gold con potenza più che sufficiente anche per PC piuttosto elaborati.

Vuoi ricevere aggiornamenti su #Alimentatori?
Iscriviti alla newsletter!