e-Gov

‎Tod’s assume ex dirigente Google per accelerare la trasformazione digitale

‎L’azienda italiana Tod’s, specializzata in scarpe e pelletteria, ha nominato Alessandra Domizi, un ex dirigente di Google come Chief Digital and Innovation Officer al fine di accelerare la trasformazione digitale in corso. A dare l’annuncio è stata oggi la stessa azienda. La Domizi si occuperà di sviluppare la strategia digitale di Tod’s, di concerto col presidente e l’amministratore delegato. Il suo incarico sarà attivo a partire dal prossimo 14 ottobre.

La scelta di Alessandra Domizi, in precedenza Industry Head – Fashion & Retail del colosso di Mountain View, non è casuale: il suo curriculum parla per lei, anche al di là dell’ultimo incarico ricoperto in Google. ‎Presso il colosso californiano è stata responsabile delle iniziative di business all’interno dei verticali Retail & Fashion, fornendo consulenza strategica e operativa su tecnologia e strumenti digitali.

Photo credit - wolterke/depositphotos.com

In precedenza invece ha lavorato in Nokia, ricoprendo l’incarico di Retail & Online Sales Manager, gestendo il lancio e lo sviluppo dei canali Online e Offline Direct To Consumer. Prima ancora infine la Domizi ha lavorato in qualità di Digital Manager presso Sony, dove ha ‎‎realizzato partnership con i più importanti player digitali, per creare nuovi canali di vendita e marketing.‎. ‎

La comunicazione digitale e le vendite online sono del resto i pilastri del nuovo modello di business di Tod’s, volto ad attrarre soprattutto i giovani acquirenti di lusso. ‎Soprannominata Tod’s Factory, la nuova strategia è stata lanciata alla fine del 2017 per invertire il calo delle vendite e aggiornare l’omonimo marchio del gruppo e, tra le altre cose, prevede un’offerta più frequente di nuovi prodotti e collezioni, supportate da significativi investimenti di marketing. ‎