Tom's Hardware Italia
e-Gov

10.000 cyber-sentinelle del traffico a New York

Il governo federale ha investito nel progetto 20 milioni di dollari. I sensori installati sui veicoli coinvolti nella sperimentazione trasmetteranno informazioni dettagliate su ogni ostacolo o impedimento al traffico provocato da incidenti e altre emergenze non prevedibili.

Sarà uno dei più grandi esperimenti di smart city mai fatti finora. La città di New York metterà in campo diecimila sentinelle mobili del traffico. Diecimila automezzi – camion, bus e automobili municipali, più numerosi taxi – saranno dotati di sensori e dispositivi di comunicazione per essere sempre connessi tra loro e con le centrali operative del comune. I dati raccolti saranno smistati all'istante, per avere il quadro generale della situazione della mobilità cittadina, per segnalare pericoli, incidenti, deviazioni o trasmettere informazioni della protezione civile.  

gm v2v communication demonstration in car

Il governo federale ha investito nel progetto 20 milioni di dollari. La tecnologia adottata sarà la V2V Safety (Vehicle to Vehicle). I sensori installati sui veicoli coinvolti nel grande esperimento a cielo aperto trasmetteranno informazioni dettagliate su ogni ostacolo o impedimento al traffico provocato da incidenti e altre emergenze non prevedibili. I conducenti riceveranno le istruzioni per i percorsi alternativi. Altri sensori saranno sistemati su ponti, cavalcavia e altre infrastrutture nevralgiche.  

La tecnologia V2V Safety è stata già testata con successo ad Ann Arbor, in collaborazione con l'Università del Michigan. Uno dei problemi da superare sarà la trasmissione di un così ingente traffico di dati. Per questo si sta individuando una frequenza libera da possibili interferenze. Tra l'altro i Big Data aumenteranno quando l'esperimento sarà esteso ad altri automezzi e persino a ciclisti e pedoni. Già, perché anche chi va a piedi o in bici e ha uno smartphone in tasca o in borsa potrebbe diventare una sentinella del traffico e trasmettere e ricevere informazioni preziose.  

nyc11

Governo e municipalità di New York precisano che lo scambio dei dati sul network avverrà in forma anonima, nel rispetto della privacy dei cittadini. Obiettivo del programma è quello di ridurre il numero di vittime di incidenti stradali e migliorare la fluidità del traffico.

Per chi volesse approfondire, i dettagli dell'imponente programma Connected Vehicles – CV Pilots Deployment Project sono sul sito del Dipartimento Federale dei Trasporti degli Stati Uniti.