Spazio e Scienze

10 giorni sulla ISS, offertissima da 55 milioni di dollari

Se avete 55 milioni di dollari sul conto in banca e non sapete come impiegarli, ci pensa Axiom Space a darvi una mano a spenderli, portandovi sulla Stazione Spaziale Internazionale per 10 giorni. Ovviamente il trattamento previsto è "all inclusive", comprensivo del programma di addestramento per astronauti della durata di 15 settimane, del trasporto da e per la ISS e della permanenza orbitale, dove potrete consumare senza limiti cibo spaziale e acqua riciclata da urine e sudore.

I primi fortunati clienti decolleranno nel 2020, e i guadagni che verranno incassati dall'azienda con sede in Texas saranno investiti nella costruzione di una stazione spaziale commerciale. Axiom Space la sta già sviluppando e i primi moduli saranno lanciati nel 2022 (sempre che tutto vada secondo i piani), si collegheranno alla ISS e saranno destinati unicamente all'accoglienza di passeggeri paganti.

Cattura JPG
Il progetto Axiom Space

Ricordiamo che la sorte della ISS dal 2024 in poi è ancora tutta da decidere: la Russia tempo fa aveva manifestato l'intenzione di interrompere le attività; per la parte statunitense l'amministrazione Obama sembrava intenzionata a proseguire, ma quella attuale guidata da Trump non pare dello stesso avviso e sembra orientata a privatizzarla. La decisione definitiva come spesso accade in questi contesti non è ancora stata presa, ma a prescindere da questo Axiom ha pensato a tutto: quando l'avamposto orbitante verrà abbandonato dagli astronauti, la stazione Axiom si sgancerà e inizierà a orbitare autonomamente. Insomma, le vostre vacanze sono comunque salve!

Se vi state interrogando sulla serietà dell'azienda in questione, sappiate che il suo presidente è Michael Suffredini, che ha gestito il programma ISS della NASA per un decennio e che ha tenuto a sottolineare come sia per lui "un onore continuare il lavoro iniziato dalla NASA e dai suoi partner per diffondere la consapevolezza dei profondi benefici dell'esplorazione spaziale umana".

Cattura2 JPG

Prima di prenotare non potrete sfogliare le gallery di TripAdvisor, ma sappiate che gli interni della stazione commerciale Axiom sono stati progettati in collaborazione con l'architetto francese Philippe Starck, quindi dovrebbero essere decisamente meno "rustici" di quelli della ISS attuale. Stark ha raccontato che la sua "visione del modulo abitativo su Axiom Station è quella di un uovo confortevole e invitante, con pareti morbide e un design perfettamente in armonia con i movimenti del corpo umano a gravità zero".

Per obiettività dell'informazione ricordiamo che Axicom non è l'unico "operatore turistico" spaziale: l'agenzia spaziale russa RosCosmos ha in mente un albergo extra lusso sulla ISS, dal costo di "appena" 40 milioni di dollari a settimana, a cui eventualmente si potrebbero aggiungere altri 20 milioni nel caso in cui si volesse uscire per effettuare anche una passeggiata spaziale, in compagnia di un'astronauta professionista (attenzione, l'opzione è esclusiva di questo operatore!).

roscosmos
L'idea di RosCosmos

Invece la startup Orion Span ha annunciato l'intenzione di costruire un "luxury space hotel" nell'orbita terrestre entro il 2022. Si chiamerà Aurora Station e qui il soggiorno sarà relativamente "conveniente": 9,5 milioni di dollari per una permanenza di 12 giorni. Ultima opzione in gioco è la proposta di Bigelow Aerospace, più evanescente: si parla genericamente di hotel spaziale extralusso all'interno di un modulo gonfiabile, con "prenotazioni multimilionarie" non meglio definite. Viste le quotazioni delle prenotazioni, consigliamo di puntare su progetti già ben definiti, almeno sotto l'aspetto dei costi.

bigelow aerospace
Il progetto di Bigelow Aerospace

I costi, appunto: sono esagerati o sono adeguati? A titolo di raffronto, è bene sapere che ci sono già stati sette turisti sulla ISS, che hanno effettuato un totale di otto viaggi fra il 2001 e il 2009, pagando cifre comprese fra un minimo di 20 e un massimo di 40 milioni di dollari per viaggio. Partendo da questi parametri e tenendo conto delle tasse aeroportuali e dell'adeguamento carburante, Axiom appare un po' cara, Orion Span è la proposta low cost, RosCosmos è la fascia alta onesta.

State per prenotare o vi accontentate di un modellino in scala della ISS da guardare in soggiorno?


Tom's Consiglia

Dando per scontato che la tuta spaziale dovrebbe essere inclusa nel kit di benvenuto dei turisti spaziali, vi consigliamo di procurarvi Il manuale dell'astronauta realizzato in collaborazione con ESA e ASI per non farvi cogliere impreparati!