Tecnologia

11 easter eggs che (forse) non hai notato in Disincanto

Disincanto è finalmente arrivato su Netflix! 

Lo show non ha mancato di raccogliere pareri contrastanti, tra chi lo ama e chi invece si è ritrovato deluso dalle vicende del regno di Dreamland, così distanti da quello a cui Matt Groening ci aveva abituato con i suoi Simpson, prima, e Futurama, poi.

Che vi stia piacendo o meno ci auguriamo lo scriviate nei commenti.  Se siete curiosi e vi serve un buon motivo per vedere lo show, allora il consiglio migliore è quello di andare a leggere la nostra recensione, in cui abbiamo cercato di offrirvi una critica distaccata ma puntuale del nuovo lavoro di Groening.poster di disincanto al sdcc 2018 (1)

Era ovvio aspettarsi che Disincanto fosse una serie a dir poco ricchissima di riferimenti, citazioni, e quant'altro potesse solleticare il nostro spirito più nerd.

Siamo quindi partiti alla ricerca di reference e easter egg, rivedendo da capo tutta la serie ed andando a curiosare fotogramma dopo fotogramma.

Di sicuro tanti, anzi, tantissimi segreti verranno rivelati con il tempo, ma intanto diamo il via alla lista con queste 11 easter eggs che potresti non aver notato in Disincanto!

Ovviamente l'articolo è pieno di spoiler, quindi fate attenzione.

Il trono di spade

Difficile vi sia sfuggito. Nel primo episodio, attorno al minuto 21, è possibile notare la presenza di un trono fatto completamente di spade su cui morirà, in modo abbastanza imbarazzante, il Principe Guysbert.dis1

Ovviamente potete intuire da dove derivi l'idea di un "un trono di spade".

Il dirigibile steampunk

Nel primo episodio, quando Bea, Elfo e Luci scappano da Dreamland verso la Foresta Incantata, al minuto 27:50 è possibile notare, in alto a destra, una sorta di dirigibile dalle fattezze steampunk. dis2

Difficile capire, data la distanza, se sia un riferimento specifico ad un mezzo di trasporto apparso in qualche altro media. Fatto sta che è praticamente l'unico mezzo volante visto in tutto lo show, ed è effettivamente sospetto che sia lì tanto per…

La pietra del focolare

Giusto qualche istante dopo, è possibile notare una pietra che fa da sfondo allo scenario.

Su di essa è ben visibile il tipico simbolo della "pietra del focolare", oggetto soulboud di World of Warcraft grazie al quale è possibile ritornare nella taverna in cui si è presa dimora. dis3

Il logo, una spirale azzurra, vi sarà forse più noto per essere il logo del gioco di carte Hearthstone.

L'antilope razzista

Di sicuro vi sarete chiesti il perché dell'antilope razzista che compare verso il finale del primo episodio. dis4

Ebbene negli anni '80 la città di Antilope nell'Oregon fu teatro di una lunga vicenda mediatica che vide coinvolta la popolazione locale e i seguaci del leader spirituale indiano Osho.

Proprio vicino ad Antilope, infatti, Osho fondò una comune di 64 mila acri che fu teatro di vicende scandalose, illeciti ed episodi di razzismo da parte di una frangia della popolazione locale.

La stessa Netflix ha prodotto un documentario ad episodi dedicato alla comune di Antilope, chiamato Wild Wild Country, pertanto la connessione con "l'antilope razzista" ci è sembrata più che logica.

La parrucca di Fry

Nel secondo episodio, Bean è alle prese con il suo secondo spasimante, il Principe Merkimer, intendo  a farsi bello con trucco e parrucco.

Se però notate alla sinistra di Bean, ovvero la mensola su cui sono disposte tutte le parrucche, noterete che la parrucca arancione in alto ha praticamente la stessa acconciatura di Fry da Futurama.

dis5La parrucca accanto, invece pur non essendo acconciata nel modo giusto, ha praticamente lo stesso colore dei capelli di Leela. 

La corona di Merkimer

Sempre relativamente al Principe Merkimer, è curiosa la forma della sua corona, che prevede due inserti frontali, uno rotondo ed uno rettangolare.

Ebbene è evidente che si tratta di una citazione della corona indossata dal personaggio di Jughead Jones, della serie a fumetti Archie.

dis6
Jughead, infatti, indossa spesso una corona grigia del tutto identica a quella di Merkimer, senza contare che i due personaggi sembrano condividere la stessa svogliata indole. 

Tre occhi

Nel quarto episodio, "Strage alla festa del castello", Re Zorg si ammala a causa di una indigestione, e decide quindi di partire per curarsi in una SPA di lusso.
 
Al saluto di Bean e degli altri al re, il Primo Ministro Odvald saluta il Re togliendosi il cappello e mostrando un terzo occhio (minuto 4:30).
dis7
Notando il terzo occhio, Elfo gli da il nome "Occhio, Malocchio e Ladro d'anime".
 
In originale, tuttavia, la frase ha molto più senso, in quanto Elfo chiama i tre occhi "Winky, Blinky and Soul-Stealer".
 
Il fatto che uno dei tre nomi scelti sia Blinky, altro non è che un riferimento al famoso pesce con tre occhi apparso varie volte nei Simpsons che, guarda caso, si chiama proprio "Blinky".

Lo spaventapasseri gigante

Nel sesto episodio, "Paludi e cerimonie", attorno al minuto 26 è possibile notare un enorme spaventapasseri a cui la gente ha dato fuoco nel bel mezzo di un festival.
 
Diversissimi sono gli esempi simili all'interno di cinema e letteratura, e forse il riferimento più importante è quello del cult horror "The Wicker Man", poi riportato al cinema con un remake del 2006 dal nome "Il Prescelto".
dis8
Tuttavia data l'atmosfera festosa che circonda la scena in Disincanto, non è da escludere che il riferimento più corretto sia il festival annuale del "Burning man", in cui le persone si ritrovano nel Deserto del Nevada per una settimana di festa, musica e arte, che culmina proprio con l'accensione di un enorme fantoccio.

Sexy ciclopa

Nel settimo episodio, quando sono intenti a sballarsi nella fumeria, i tre protagonisti hanno una discussione in merito alla ragazza immaginaria di Elfo.
dis9

Descritta come una ragazza bella, ma con un occhio solo e i parenti morti, Luci controbatte dicendo "una ragazza super sexy, con un occhio solo e i parenti morti, sembra vera.", ovvero l'esatta descrizione del personaggio di Leela quando, agli esordi di Futurama, questa credeva che la sua famiglia fosse morte su di un altro pianeta.

La macchina del tempo

Nell'ultimo episodio, "La caduta di Dreamland", Luci utilizza la sfera di cristallo per mostrare a Re Zorg la verità dietro la morte della sua prima moglie.
 
La sfera può infatti mostrare tutto quello che è accaduto intorno a lei nel corso del tempo, con una registrazione di tipo olografico.
dis10
Ebbene al minuto 20:51 è possibile notare per un brevissimo attimo la macchina del tempo con cui Fry, Bender e il Professore viaggiarono sino alle origini dell'universo nell'episodio "Fry il ritardatario" (stagione 6, episodio 7). Questo significa che Futurama e Disincanto condividono lo stesso universo narrativo. 

La scena post credit

Occhio, perché alla fine dei crediti dell'ultimo episodio c'è una piccola scena con protagonista Elfo.
 
Purtroppo alcuni di voi potrebbero essersela persa a causa del viziaccio di Netflix di ridurre la schermata della visione alla fine di una stagione, ma fidatevi c'è ancora una scena.
 

Tom's Consiglia

Affamato di serie? Se lo stile di Matt Groening ti piace, dai uno sguardo al catalogo completo delle sue serie presente su Amazon!