Tom's Hardware Italia
Telco

A Fabriano arriva la fibra ultraveloce targata Open Fiber

Open Fiber investirà 4 milioni di euro per cablare 11mila unità immobiliari della città di Fabriano entro il 2020.

A Fabriano via ai lavori che vedranno Open Fiber impegnata a costruire un’infrastruttura interamente in fibra ottica in modalità FTTH. Il Comune marchigiano, storico centro dell’industria cartaria e importante polo industriale, sarà da oggi finalmente dotato di una moderna rete tecnologica, veloce ed efficiente.

Il piano è stato illustrato questa mattina dal Sindaco di Fabriano Gabriele Santarelli alla presenza dell’Assessore ai Lavori Pubblici Cristiano Pascucci, e dai rappresentanti di Open Fiber Vito Magliaro, Regional Manager Umbria e Marche e Paola Martinez, Responsabile Affari Istituzionali Territoriali. L’investimento per l’opera, pari a 4 milioni di euro, sarà sostenuto completamente dalla società guidata da Elisabetta Ripa, e rientra nella grande opera di modernizzazione del Paese messa in campo dalla società, che vede coinvolte 271 città in tutta la penisola con investimento diretto, e oltre 7000 comuni di piccole e medie dimensioni come concessionario Infratel.

Photo credit - depositphotos.com

“L’infrastruttura che costruiremo consentirà il collegamento in banda ultra larga di oltre 11 mila unità immobiliari attraverso una nuova rete di 109 chilometri“, ha dichiarato Magliaro “Per i lavori, cercheremo come sempre di evitare lo scavo tradizionale riusando, ove possibile, i sotto servizi esistenti in modo da arrecare il minor danno possibile al territorio e ai cittadini. Con noi la città cambierà volto: basti pensare alle innumerevoli possibilità che la nostra rete offrirà a cittadini, aziende e Pubblica Amministrazione”.

I lavori, che termineranno l’anno prossimo e vedranno la posa di circa 6 mila chilometri di fibra ottica, consentiranno ai cittadini di Fabriano di accedere a un servizio che permetterà loro di navigare fino a 1 Gbps (Gigabit al secondo) in modalità FTTH (Fiber To The Home) cioè con la fibra ottica che per la prima volta entrerà nelle case, nelle scuole, nelle aziende e negli uffici pubblici.

L’obiettivo di Open Fiber è quello di garantire la copertura delle principali città italiane e il collegamento delle aree industriali realizzando una rete a banda ultra larga capillare per favorire il recupero di competitività del “Sistema Paese” e, in particolare, l’evoluzione verso l’”Industria 4.0″ nell’ottica di fornire servizi e funzionalità sempre più avanzati per cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione.