Tom's Hardware Italia
Fotografia

Al CES l’erede della Fujifilm X100 con sensore X-Trans

Un fotografo sponsorizzato da Fujifilm annuncia indirettamente l'arrivo di una ipotetica X200 per l'inizio del 2013, confermando l'adozione del sensore X-Trans della X-Pro1

Fujifilm potrebbe presentare al CES del prossimo gennaio una nuova fotocamera compatta erede della X100 che aveva debuttato all'inizio del 2011. Con la X100 abbiamo visto alcuni elementi, come il mirino ibrido ottico-elettronico, che poi sono stati esaltati dalla "sorella maggiore" mirrorless X-Pro1, la quale condivide con la X100 la stessa impostazione vecchio stile e la buona dotazione di comandi manuali. Si attendeva quindi una nuova compatta che raccogliesse il testimone della X100 e anche alcune delle esperienze maturate con la X-Pro1 e la X-E1.

La Fujifilm X100

Ora a confermare l'arrivo di una compatta del genere, ipoteticamente denominata X200, è Tony Bridge, un fotografo che è stato sponsorizzato (anche) da Fujifilm e che ha scritto un test della Fujifilm X-E1 per la rivista online f11. Nel suo articolo Bridge scrive tra l'altro che "la gamma di convertitori raw per qualsiasi fotocamera basata sul sensore X-Trans è limitata, compresa la sostituta della X100 attesa per l'inizio del prossimo anno, che lo userà anch'essa". Da questo si deduce non solo che l'erede della X100 ci sarà, ma anche che sarà dotata dell'innovativo sensore X-Trans. L'espressione "per l'inizio del prossimo anno" sembra indicare il CES del prossimo gennaio.

La pagina di f11 con la annotazione di Tony Bridge sulla ipotetica X200

Il sensore X-Trans ha una disposizione dei fotorecettori diversa da quella dei classici sensori con filtro bayesiano. Invece di presentare come elemento base una matrice 2×2 con due recettori per il verde e uno ciascuno per il rosso e il blu, usa una matrice 6×6 con una disposizione molto più articolate dei recettori che dovrebbe garantire una resa qualitativamente in linea con quella dei sensori CMOS full frame.