e-Gov

Altcoin e NFT, JPMorgan lancia l’allarme: mercati “volatili”

Gli analisti di JPMorgan hanno avvisato i propri clienti circa i rischi dei mercati delle criptovalute, soprattutto per quanto riguarda le cosiddette Altcoin o criptovalute alternative, ed NFT, i certificati digitali di possesso di un oggetto unico, dopo il boom commerciale di agosto che ha visto i volumi di trading superare ancora una volta la soglia dei mille miliardi di dollari. In una nota ai clienti, infatti, la multinazionale statunitense di servizi finanziari ha suggerito che le valutazioni nei mercati delle criptovalute stanno diventando troppo alte e per questo instabili e “volatili”.

“La quota di altcoin sembra piuttosto elevata rispetto agli standard storici e, a nostro avviso, è più probabile che sia un riflesso della schiuma e della “mania” degli investitori al dettaglio piuttosto che un riflesso di una tensione strutturale al rialzo”. Gli analisti hanno infatti notato che il trading di altcoin ora rappresenta circa il 33% del mercato totale delle criptovalute, rispetto al solo 22% all’inizio di agosto.

Sebbene molti trader di criptovalute siano soddisfatti degli aumenti di prezzo, gli analisti ritengono che l’apparente aumento degli interessi potrebbe non essere abbastanza sostanziale da essere mantenuto per un lungo periodo di tempi. Secondo JP Morgan, la frenesia di acquisto si sarebbe riversata in particolare su NFT, finanza decentralizzata (DeFi) e piattaforme di contratti intelligenti, tra cui Solana, Binance Smart Chain e Cardano.

Gli investitori saltuari hanno spinto diversi importanti altcoin ben al di sopra dei loro precedenti massimi storici. Cardano ad esempio è stato scambiato sopra i 3 dollari per la prima volta giovedì e Solana è aumentato di oltre il 400% dall’inizio di agosto, secondo CoinMarketCap. Bitcoin ha anche mostrato un’enorme forza risalendo sopra i 50.000 dollari per la prima volta da maggio 2021. Nel frattempo, OpenSea, uno dei più grandi mercati NFT, ha visto aumentare il volume degli scambi sulla sua piattaforma di oltre il 76.000% dall’inizio del 2021. Il volume degli scambi aveva superato i 4 miliardi di dollari martedì 31 agosto, secondo DappRadar.