Streaming e Web Service

Amazon Italia contro la contraffazione: codice unico per i prodotti, verificabile da filiera e cliente

Amazon ha introdotto anche in Italia il programma “Trasparency” che tramite codice univoco applicato dai vari marchi ai rispettivi prodotti consente sia di prevenire la vendita di beni contraffatti sia di accertare l’originalità. “L’espansione geografica del servizio avviene dopo che oltre 4.000 marchi si sono registrati su Transparency negli Stati Uniti e hanno generato più di 300 milioni di codici univoci”, ha spiegato Amazon Italia.

In pratica sfruttando codici univoci l’intera filiera di distribuzione può verificare l’autenticità di ogni singola unità di un prodotto, proteggendo al meglio i marchi e i clienti dalla contraffazione su larga scala.

“La contraffazione è un problema per l’intera industria, con riferimento sia alle vendite online che offline”, ha spiegato Dharmesh Mehta, Vice President Customer Trust and Partner Support di Amazon. “Crediamo che le soluzioni più efficaci per prevenire la contraffazione siano fondate sulle partnership che combinano l’innovazione tecnologica di Amazon con l’ampia conoscenza e le competenze dei brand. Abbiamo creato Transparency per fornire ai brand una soluzione semplice e scalabile che permetta tanto ai brand quanto ad Amazon di verificare l’autenticità dei prodotti lungo la filiera di distribuzione, impedendo che i prodotti contraffatti possano raggiungere il cliente”.

La procedura prevede che i marchi applichino i codici ai prodotti e che ogni volta che uno di questi viene ordinato su Amazon, Amazon esegue la scansione del codice e lo verifica per garantire che solamente le unità autentiche possano raggiungere i clienti. Inoltre, i clienti possono utilizzare un’app per smartphone che permette di scansionare il codice e verificare l’autenticità dei prodotti, indipendentemente da dove li abbiano acquistati.

“I brand possono utilizzare Transparency anche per comunicare informazioni univoche relative a ciascuna unità prodotta, come la data ed il luogo di produzione, o ulteriori dettagli (ad esempio, gli ingredienti)”, ha sottolineato Amazon.

Amazon grazie a questo sistema è già riuscita negli Stati Uniti a bloccare le vendite di 250.000 prodotti contraffatti prima che raggiungessero i clienti. Nel 2019 però non è pervenuta alcuna segnalazione di contraffazione da parte dei relativi brand o dei clienti. “L’approccio proattivo di Amazon e l’investimento in soluzioni come Transparency ci hanno permesso di accrescere la fiducia dei clienti nei nostri prodotti e di prevenire che prodotti non originali finissero nelle mani dei nostri clienti”, ha aggiunto Matthew Petersen, CEO di Neato Robotics, azienda di aspirapolveri robotizzate.