e-Gov

Amazon UK: i libri digitali hanno battuto quelli cartacei

Amazon.co.uk ha confermato che le vendite degli e-book hanno superato quelle dei libri cartacei. A distanza di più di un anno dallo storico sorpasso in terra statunitense, ecco giungere la stessa notizia dalla terra di Albione. Dall'inizio del 2012 per ogni 100 libri (rilegati ed economici) acquistati su Amazon UK, ne sono stati scaricati 114 in formato digitale. Da rilevare poi che dal computo sono stati esclusi gli e-book gratuiti ma inclusi i libri che non dispongono della versione Kindle. Insomma, il calcolo è al ribasso quindi il risultato ancor più eclatante considerato che ci sono voluti solo due anni.

"Appena abbiamo iniziato a vendere il Kindle ed è diventato il nostro prodotto più venduto su Amazon.co.uk quindi c'è stata una velocissima adozione… e i clienti adesso comprano libri quattro volte di più rispetto a prima grazie a Kindle", ha confermato una portavoce dell'azienda. "Generalmente è come se fosse rinato un amore per la lettura dovuto al lancio del Kindle".

e-book

Ovviamente gli addetti ai lavori sanno benne che uno dei catalizzatori di questa tendenza è stato senza dubbio l'elemento prezzo: si stima infatti che il 50% degli e-book venduti sia costato non più di 3,99 sterline – circa 4,9 euro. Se a questo poi si aggiunge il successo dilagante di "50 gradazioni di grigio", che in quattro mesi ha venduto 2 milioni di copie digitali, lo scenario appare chiaro.

Da rilevare che in Italia un risultato di questo genere potrebbe essere possibile solo ed esclusivamente con la collaborazione degli editori. Purtroppo la legge che limita gli sconti sull'editoria non lascia grandi spazi di manovra alla piccola e grande distribuzione. Ma siamo vicini a una svolta probabilmente: alcuni grandi gruppi stanno per inaugurare le rispettive librerie online. Si prenda ad esempio il progetto di Mondadori.

###old1181###old

"I clienti nel Regno Unito oggi scelgono più libri Kindle che cartacei, anche se il settore librario continua a crescere. Abbiamo battuto il record negli Stati Uniti meno di quattro anni dopo l'introduzione del Kindle, quindi raggiungere l'obiettivo in soli due anni nel Regno Unito è notevole e dimostra quanto i lettori inglesi abbiano apprezzato il dispositivo. Come risultato di questo successo, stiamo vendendo più libri che mai per conto degli autori e degli editori", ha aggiunto Jorrit Van der Meulen, vice-presidente di Kindle EU.

Intanto a dimostrazione del grande dinamismo che contraddistingue il colosso di Seattle proprio in queste ore è giunta la notizia dell'inaugurazione dell'Amazon Game Studios. In pratica si tratta della nuova software house interna che si occuperà dello sviluppo di social game. Il primo giochino per Facebook si chiama Living Classics.