e-Gov

AMD si fa in due per tornare grande e assume pezzi da 90

AMD ha annunciato un cambiamento nell'assetto societario. L'azienda ha combinato alcune divisioni precedentemente separate per creare "una singola entità responsabile per tutti gli aspetti della strategia prodotti, delle vendite e delle operazioni".

La nuova struttura diverrà realtà il primo luglio e sarà guidata da Lisa Su, quarantaquattrenne che assumerà il nuovo ruolo di direttore operativo (Chief Operating Officer, COO) riportando direttamente al presidente e CEO Rory Read (52). Come parte di questo riassetto AMD ha annunciato che consoliderà le unità in due gruppi pensati per fornire "un valore senza pari" ai clienti dei mercati PC e a quelli a crescita elevata.

Lisa Su

Il "Computing and Graphics Business Group" combinerà la divisione di client (microprocessori, APU e chipset consumer), la grafica consumer (Radeon) e quella professionale (FirePro). Ciò vuol dire che anche tutta la parte di progettazione e vendita dei prodotti farà capo a una sola entità sotto il controllo di John Byrne, che da capo delle vendite assurge al ruolo di vicepresidente senior e general manager. Riporterà a Lisa Su.

Poi c'è il cosiddetto "Enterprise, Embedded and Semi-Custom Business Group" che combinerà tutta la parte relativa a server, mercato embedded, server ad alta densità e produzione semi-custom, con le relative funzioni di progettazione e vendita. In questo caso sarà direttamente Lisa Su a gestire la divisione.

AMD ritiene che una nuova ripartizione di competenze, una linea di comando più chiara e la possibilità di permettere alle varie parti dei nuovi gruppi di agire di concerto possa permetterle di trovare quel successo sui mercati – tradizionali ma soprattutto nuovi – che in passato l'azienda non ha trovato. E se la società cambia, anche gli uomini non rimangono gli stessi.

Richard Huddy

Nell'ultimo periodo la casa di Sunnyvale ha fatto shopping. L'azienda ha infatti nominato David Watters al ruolo di Head of Industry Alliances, Professional Graphics. Watters ha ricoperto in precedenza la carica di vicepresidente of Business Development presso Immersion Graphics Inc. e ha lavorato in Nvidia per dieci anni, ricoprendo una serie di cariche dirigenziali all'interno del Professional Solutions Group – tra cui il ruolo di Design and Manufacturing Industry lead per quanto riguarda le soluzioni Quadro e Tesla.

L'acquisto più interessante però è quello di Richard Huddy. In questo caso è meglio parlare di ritorno dato che Huddy è stata per anni una colonna portante di ATI Technologies. Assumerà il ruolo di Gaming Scientist e servirà come consulente altri dirigenti come Mark Papermaster, Raja Koduri e Joe Macri. Huddy arriva da Intel, dove in questi anni ha sicuramente portato una nuova consapevolezza per quanto concerne le tecnologie grafiche.