e-Gov

Apple I a 671.000 dollari, è il simbolo del Sogno Americano

L'Apple I del 1976 vale 671.400 dollari, o almeno questo è il valore battuto all'asta sabato scorso in Germania. Un prezzo che batte il record precedente stabilito lo scorso novembre, quando un altro Apple I raggiunse la quotazione di 640.000 dollari.

Parliamo di un modello funzionante, che è finito nelle mani di un collezionista anonimo proveniente "dall'Estremo Oriente", come ha spiegato il gestore dell'asta Uwe Breker. Un valore che si spiega poi in poche parole: "è un simbolo superbo del Sogno Americano" – dice infatti Breker – "Ci sono due ragazzi californiani che hanno lasciato il college per inseguire un'idea e un sogno, e quel sogno diventa una delle società più ammirate, con il più grande successo e il più grande valore al mondo".

Quanto a valore poi, questo Apple I in particolare è stato comprato la prima volta per 40.000 dollari. Il suo precedente proprietario era un ingegnere di nome Fred Hatfield, che lo ha ceduto a un imprenditore texano all'inizio di quest'anno.

L'acquirente si è poi fatto carico del restauro, che ha riportato in vita un computer che non funzionava più. Dopodiché è anche andato da Steve Wozniak per farsi firmare l'Apple I, e accrescere così il suo valore agli occhi dei collezionisti. Il passo successivo è stata la casa d'aste, dove si è stabilito il nuovo record.