Tom's Hardware Italia
e-Gov

Apple vale 700 miliardi: più dell’intera Borsa di Milano

Con 700 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato Apple vale più di tutta Piazza Affari. Le vendite dei prodotti, l'arrivo di Apple Watch e manovre finanziarie all'origine di questo nuovo record.

Apple ha raggiunto e superato la capitalizzazione di mercato di 700 miliardi, un nuovo record, anche se solo temporaneo. L'azienda di Cupertino ha raggiunto questo traguardo con le azioni a più di 119 dollari, che equivalgono a un prezzo "pre-split" di 837,13 dollari. Tale cifra rappresenta un incremento superiore al 50% rispetto al mese di gennaio.

Apple Tim Cook iPad Air 2

L'ultimo picco delle azioni risaliva al tardo 2012, mentre nel 2013 il prezzo crollò sotto i dubbi degli investitori sulle nuove categorie di prodotti e la leadership di Tim Cook. Negli ultimi mesi il titolo però è tornato a correre per diverse ragioni. La prima è uno split 7 a 1 delle azioni che ha convinto il mercato. Apple ha poi messo a segno utili in crescita e ha convinto con previsioni in costante rialzo.

Recentemente la casa di Cupertino ha rinnovato la gamma prodotti, in particolare svelando nuovi iPhone (iPhone 6 e 6 Plus) che sembrano aver colpito nel segno: secondo l'analista Ming-Chi Kuo nel corso di questo trimestre Apple venderà più di 71 milioni di smartphone.

Apple iPhone 6

Gli investitori guardano inoltre con estrema positività ad Apple Pay, il servizio di pagamento rapido da smartphone, e all'Apple Watch, che arriverà nella prima parte del 2015. Apple si aspetta grandi cose per il prossimo trimestre, con una previsione di fatturato fra i 63,5 miliardi e i 66,5 miliardi di dollari.

Apple iPhone 6 Apple iPhone 6
Apple iPhone 6 Plus Apple iPhone 6 Plus
Apple iPad Air 2 Apple iPad Air 2

È un periodo decisamente positivo per Apple, la cui capitalizzazione di mercato è raddoppiata con l'avvento di Tim Cook al comando dall'agosto 2011, tant'è che se 700 miliardi vi sembrano pochi, sappiate che Apple vale più di tutta Piazza Affari e che la seconda azienda di maggior valore nella borsa statunitense è Exxon Mobile, colosso degli idrocarburi, che ha una capitalizzazione di "appena" 400 miliardi.