Tom's Hardware Italia
e-Gov

Aruba semplifica la vita, in arrivo un nuovo site builder

Cecconi, AD di Aruba, direttamente dai paddock della SBK di Misano, ci confida l'arrivo di un nuovo site builder e un pacchetto strumenti avanzati per le aziende.

Continua la corsa di Aruba, letteralmente in tutti i sensi. Il Team Aruba Racing con Ducati nella Superbike porta avanti una buona stagione, mentre l’azienda sviluppa nuovi strumenti al servizio delle imprese.

IMG 1930 JPG
Box Aruba Racing Ducati – Misano 2016

Innanzitutto buone notizie per il dominio .cloud, “Aruba ha fatto una scommessa al buio”, ci racconta Stefano Cecconi, AD di Aruba, “fin da subito i brand più importanti hanno dimostrato interesse […] abbiamo totalizzato più di 20mila registrazioni nelle prime 24 ore”. I risultati sono ottimi, è già stata sfondata la barriera delle 50mila registrazioni, e senza fare promozioni particolari.

L’impegno di Aruba nella SBK permette all’azienda di consolidare il marchio, e soprattutto di farsi conoscere al di fuori dell’Italia. A livello europeo l’infrastruttura è quasi pronta, sono già stati aperti alcuni data center, e un altro paio sono in programma, dopodiché l’azienda italiana sarà pronta per offrire offerte competitive nelle altre nazioni. I passi successivi, praticamente obbligati ci confida Cecconi, sono America e Asia.

backup cloud  11

Tornando ai servizi italiani, abbiamo chiesto all’AD di Aruba se avessero altre novità in via di sviluppo per le piccole e micro-imprese italiane, che compongono praticamente la maggior parte del tessuto industriale del nostro paese. Mantenendo l’approccio attuale, cioè quello di fornire tutti gli strumenti di gestione aziendale senza però imporre un prodotto finito (NdR: offrono i software e le piattaforme per, ad esempio, creare siti web ma non creano direttamente i siti web), vogliono offrire uno strumento avanzato che raggrupperà, in una sorta di pacchetto, tutto quello che serve a un’impresa per gestire il suo business. 

È il caso di ricordare che Aruba, storicamente conosciuta per l’hosting, oggi offre una serie di servizi aggiuntivi, dalla PEC ai servizi legati al cloud. Un ulteriore strumento che verrà presentato nei prossimi mesi, e di cui non conosciamo ancora il nome, è stato descritto da Cecconi come un site-builder semplificato al punto tale che chiunque, senza conoscenze tecniche, sarà in grado di creare il proprio sito web con strumenti avanzati utili all’azienda. Quindi qualcosa che va oltre un semplice sito di presentazione aziendale.