Tom's Hardware Italia
e-Gov

ATI: prima demo di scheda video PCI Express

Pagina 3: ATI: prima demo di scheda video PCI Express
Morgan Freeman, dopo le candidature all'Oscar per vari splendidi film, presenta sugli shermi dell'IDF le meraviglie della Digital Home. Intel mostra i piani per battere l'avversaria AMD e ospita ATI che dimostra la prima scheda video PCI Express


ATI: prima demo di scheda video PCI Express

ATI ha segnato un altro punto a suo favore, riuscendo ad apparire
al fianco di Louis Burns con la prima dimostrazione di scheda video con tecnologia
PCI Express. Essere il partner preferito di Intel conferirà ad ATI un’aura
da prima della classe, a livello tecnologia. É strano vedere NVIDIA che
sta seduta a guardare.

Yet one more ATI PR coup


Finalmente un po’ di circuiti:
ATI PCI Express.

PCI-Express: la forma delle cose a
venire

Per quanto riguarda PCI Express, posso dire con sicurezza che
l’anno di questo tecnologia sarà il 2004. I ragazzi del PCI SIG parlano
con trepidazione del passaggio da PCI a PCI Expres. Si ricordano fin troppo
bene che le previsioni per il passaggio da ISA a PCI davano tre anni di transizione,
mentre in realtà di anni ce ne sono voluti dieci. Anche nel caso PCI
-PCI Expres la storia si ripeterà? Credo di no.

Questo perchè i tempi sono cambiati:


  • molti dei componenti che richiedevano slot di espansione ora si trovano
    già integrati nella mobo, come l’audio per esempio;
  • gli unici componenti che necessitano urgentemente del passaggio sono schede
    video e di I/O ad altà velocità, quindi nessuna preoccupazione;
  • Una buona scheda madre PCI Express sarà più piccola, costerà
    meno e avrà ogni funzionalità che il consumatore si aspetta.

PCI-Express: shape of things to come


Il sistema dimostrativo di PCI
Express di ATI.

Se i costruttori di PC apprezzeranno o meno sistemi che non
necessitano di espansioni, è tutta un’altra storia.
A prescindere da come vada il lancio di questa nuova tecnologia, la forma dei
PC della prossima decade cambierà, per compiere ancora un’altro passo
verso un PC costruito come un notebook: tutto contenuto in un contenitore sigillato.