Spazio e Scienze

Autostrade USA più sicure grazie all’IA europea di Indra

Indra, una delle principali società di tecnologia e consulenza in tutto il mondo, si è aggiudicata un contratto per 75 milioni di euro con il concessionario I-66 Express Mobility Partners, partecipato al 50% da Cintra, per implementare la tecnologia di gestione dell’autostrada I-66 con l’innovativo sistema di pedaggio dinamico Mova Collect gestito da IA. Il sistema rileverà l’intensità del traffico in tempo reale e fornirà dati sulla densità del traffico, il tipo di veicolo, il numero dei passeggeri e altre variabili che faciliteranno il calcolo del pedaggio in modo dinamico. La soluzione di Indra, basata su “portici free flow”, consente alle auto di passare senza dover ridurre la velocità e, per la prima volta in un progetto, integra il sistema di rilevamento degli occupanti.

Grazie a questa soluzione di IA, i pedaggi sulle corsie express potranno essere modificati in base al traffico, con una frequenza di tre minuti. Ad esempio, se il traffico aumenta su queste corsie, la tariffa può essere modificata, in modo da ridurre il numero di utenti disposti a pagare, l’intensità del traffico diminuisce nuovamente migliorando i tempi di viaggio. In questo modo, è possibile garantire il livello di servizio agli utenti delle corsie express, mantenendo una velocità di traffico superiore rispetto alle corsie gratuite il sistema diventa così uno strumento avanzato di gestione del traffico.

La soluzione di IA targata Indra informerà i conducenti delle tariffe in modo che possano optare per corsie gratuite o a pagamento. Il sistema è realizzato per consentire i lavori di manutenzione di notte, quando l’afflusso di veicoli è inferiore.

La soluzione di pedaggio dinamico di Indra sarà anche in grado di migliorare le sue prestazioni e di “imparare” attraverso il deep learning man mano che più dati verranno acquisiti in tempo reale durante l’operazione. Inoltre, la soluzione è scalabile e ha una grande flessibilità per adattarsi ai cambiamenti nelle regole del business e nella classificazione dei veicoli richiesti dal cliente.

Questo contratto negli Stati Uniti si aggiunge a quello recentemente ottenuto da Indra per implementare la sua tecnologia sulle autostrade di Queensland, in Australia, e ai progetti realizzati negli ultimi anni per i tunnel gestiti dall’autorità di gestione del traffico inglese a Londra, confermano Indra come uno dei leader mondiali nella smart mobility.