Tom's Hardware Italia
e-Gov

Bitcoin sfonda il muro dei 200 dollari, sembra inarrestabile

Nuovo record per la valuta virtuale più famosa del mondo, che ieri ha superato per la prima volta i 200 dollari. Il meccanismo crittografico sembra solido e affidabile, e destinato a crescere ancora.

Bitcoin ha superato ieri i 200 dollari di valore, facendo segnare così una nuova tappa storica nel proprio percorso evolutivo. Attualmente a 186 euro, la valuta virtuale si conferma quindi in una fase molto positiva, e dimostra anche una grandissima stabilità. Ha infatti resistito più che bene agli attacchi della settimana scorsa – probabilmente speculativi.

Sul perché Bitcoin continui a salire, comunque, si potrebbe discutere a lungo: alcuni ritengono che i recenti eventi di Cipro abbiano innescato una corsa verso questo nuovo bene rifugio, altri che si tratti di un'evoluzione naturale, altri ancora che questa nuova ricchezza sia fin troppo legata a traffici illeciti. Probabilmente tutti questi fattori contribuiscono.

Introdotta nel 2009, Bitcoin raccoglie oggi appassionati in tutto il mondo che si dedicano tanto al "mining" quanto agli scambi. Minare Bitcoin significa usare i propri computer per attacchi bruteforce, alla ricerca di codici che confermano la proprietà del denaro digitale – il termine illustra quindi l'atto di picconare (con un dispendio di risorse) una miniera, alla ricerca di preziose pepite.

L'altro modo di procurarsi Bitcoin è quello di comprarli da chi già li possiede: esistono luoghi virtuali che gestiscono gli scambi. Il più grande e famoso si chiama MtGox, ed è anche uno dei bersagli presi di mira la settimana scorsa: quello dei criminali informatici è tra i principali rischi per Bitcoin, infatti, ma almeno per il sistema sembra piuttosto solido.

Infine ma non ultimo, investire in Bitcoin significa anche affrontare il rischio bolla: per qualcuno una certezza, per altri nulla di cui preoccuparsi. L'analisi finanziaria d'altra parte non è una scienza esatta, e nemmeno investire direttamente in borsa è un operazione sicura, né, purtroppo, lo sono i prodotti "protetti e garantiti" di molte banche.

Infine ma non ultimo, c'è da considerare l'attenzione mediatica. Ormai di Bitcoin si parla su tutti, o quasi, i mezzi d'informazione principale: in tanti s'incuriosiscono, e di questo molti decideranno di mettersi direttamente in gioco – con conseguenze tutte da valutare.