e-Gov

Bitcoin, superato il valore dell’oro

Il valore dei Bitcoin ha raggiunto un record storico, raggiungendo e superando quello dell'oro. Un Bitcoin poteva essere scambiato per un valore di 1239 dollari mentre un'oncia d'oro valeva 1238.70 dollari. Il sorpasso è avvenuto il 2 marzo grazie ad una serie di fortunate coincidenze. Infatti le quotazioni dell'oro stavano registrando una contrazione pari all'1.3% e contemporaneamente il valore dei Bitcoin stava salendo del 3%.

bitcoin vs gold
Andamento di oro e bitcoin dal 2013 ad oggi

Era solo questione di tempo prima che questo sorpasso potesse avvenire. Anche se si tratta di un importante traguardo per la moneta virtuale, è un successo momentaneo. La strada per candidarsi al titolo di bene rifugio per eccellenza è ancora molto lunga. Prima di tutto non c'è ancora un modo per stabilizzare il valore della moneta. I Bitcoin hanno valori altamente volatili che possono facilmente gonfiarsi e sgonfiarsi a seconda dell'andamento del mercato.

Una motivazione potrebbe essere che molti utenti vedono nei Bitcoin una moneta per attività illegali. Un'altra motivazione potrebbe essere che è vista come una moneta speculativa anche se si basa sulle leggi fondamentali del mercato quali domanda e offerta. Un'alta domanda di moneta ne fa alzare il prezzo, un'alta offerta di moneta ne causa l'abbassamento. Basti pensare che al momento in cui si sta scrivendo, il valore dei Bitcoin è di 1199.06, valore inferiore a quello del record. Tuttavia il superamento del valore dell'oro è un incentivo psicologico ad investire.

valore bitcoin
Costo medio in dollari di Bitcoin da marzo 2015 a marzo 2017

Infatti, analizzando l'andamento della moneta virtuale nello scorso anno, il più 200% di crescita è impressionate. Nell'ultimo periodo la crescita registrata è del 33%. Questa situazione probabilmente è dovuta al mercato cinese e statunitense. La Banca Centrale di Pechino ha deciso di restringere largamente l'uso della moneta in quanto si sostiene che venga usata per favorire la fuga di capitali dal Paese. Negli USA invece, c'è interesse verso i Bitcoin in quanto si presume che l'amministrazione Trump possa emanare leggi più permissive.

In ogni caso, un andamento positivo nell'ultimo periodo non implica che questa situazione continuerà in eterno. Basti pensare al crollo del 53% del valore nel corso del 2013 dopo aver stabilito il record per quell'anno.