Home Cinema

Blu-ray pronto al decollo

Stando a quanto dicono alcuni analisti, il Blu-ray sarebbe sul punto di diventare, finalmente, un prodotto di massa. Nel 2009, infatti, ci si aspetta di vendere 12 milioni di lettori, senza includere nel calcolo la PS3. Un numero impressionante, superiore al totale dei lettori venduti dal 2006 allo scorso gennaio.

Abbiamo sentito tante volte previsioni del genere, e non ci resta che stare a vedere se stavolta ci azzeccano. È pur vero che  il prezzo dei lettori sta scendendo, un processo naturale, probabilmente accelerato dalla crisi, così come quello dei televisori ad alta definizione, la cui diffusione è, questo sì, sempre più capillare.


La trilogia del Signore degli Anelli, uno dei film BR più venduti di sempre.

Al momento un lettore BD costa circa 200 dollari, ma qualcuno non esclude che possa scendere addirittura sotto i 100 dollari, con l'ingresso sul mercato di prodotti economici "Made in China". I prodotti meno costosi, probabilmente, avranno funzioni limitate, ma offriranno l'essenziale lettura del disco Blu-ray, magari con poche uscite e qualche problema con i sistemi di protezione più evoluti. Ma non c'è da metterci la mano sul fuoco.

E anche se fosse, c'è da scommettere che, per un prezzo ridotto, moltissimi utenti sarebbero felici di rinunciare ai servizi BD-live, alla porta Ethernet, al decoder audio di fascia alta e a tanti altri aspetti che sarebbero, invece, irrinunciabili per appassionati e geek.

Stime ottimistiche anche per la vendita di dischi, che dovrebbero prendere il volo nell'anno in corso, anche grazie al numero sempre più alto di titoli disponibili. Il trimestre gennaio-marzo, infatti, ha visto vendite quasi doppie rispetto allo stesso periodo del 2008.

Sembra che ci siano, quindi, tutte le premesse per la diffusione di massa dei lettori ad alta definizione. Resta, tuttavia, qualche dubbio: chi già possiede un lettore DVD e un buon impianto audio/video, avrà voglia di sobbarcarsi un'altra spesa, per godersi titoli che può vedere anche a definizione standard? Gli utenti interessati all'alta definizione sceglieranno il Blu-ray, o una delle alternative, ogni giorno più numerose?