Tom's Hardware Italia
e-Gov

Bombe alla Casa Bianca in un tweet e crolla Wall Street

Ieri l'account Twitter di Associated Press ha diramato un tweet che annunciava due bombe alla Casa Bianca e Barack Obama ferito. Wall Street ha perso 135 miliardi di dollari in tre minuti. Poi si è scoperto che era un falso dovuto a un attacco informatico.

Ieri pomeriggio l'account Twitter dell'Associated Press ha annunciato due esplosioni alla Casa Bianca nonché il ferimento del Presidente Barack Obama. Immediatamente la Borsa a Wall Street è crollata di ben 150 punti bruciando in tre minuti 135 miliardi di dollari.

"Ultimo minuto: due bombe alla Casa Bianca, Barack Obama è stato ferito", si leggeva nel tweet della nota agenzia stampa. Peccato che fosse tutto falso e diretta conseguenza di un attacco hacker agli account aziendali di AP.

Il Tweet che ha bruciato 135 miliardi

"Il presidente sta bene e non c'è stato alcun attentato", ha fatto sapere il portavoce della Casa Bianca. Dopodiché la Borsa ha recuperato il terreno perduto e gli 1,9 milioni abbonati di AP probabilmente le hanno mandato un accidenti. L'account Twitter dell'agenzia è stato immediatamente congelato e l'FBI è partita con le indagini.

I fatti di Boston sono ancora troppo vicini per sottovalutare la portata di annunci di questa entità. Fortunatamente a questo giro, secondo France Press, si sarebbe trattato di un attacco rivendicato dalla Syrian Electronic Army – simpatizzante del regime di Damasco di Bashar Al Assad. Insomma, una banda di hacker già nota agli addetti ai lavori per attacchi analoghi ad altri operatori dell'informazione. Su tutti il sito fotografico di France Presse, gli account di Sky Arabia e di Al Jazeera.

Alla fine Dow Jones e Nasdaq hanno chiuso poco al di sopra dell'1%, ma lo spavento per le speculazioni dell'High Frequency Trading restano intatte.