Altri Temi

Bonus Terme 2021: come richiederlo? La guida per prenotarsi

Dopo la lunga trafila di bonus concessi dallo stato, dall’8 novembre arriva anche il Bonus Terme che garantisce il 100% di sconto sull’acquisto dei servizi termali prescelti fino ad un massimo di ben 200 euro. Il bonus potrà essere richiesto dai cittadini prenotando direttamente presso l’ente termale scelto e che dalle 12 del 28 ottobre potrà accreditarsi presso la piattaforma digitale di Invitalia. Vediamo quindi come funziona il Bonus Terme 2021 e tutte le tempistiche e i requisiti per accreditarsi.

Bonus Terme 2021: requisiti, funzionamento e strutture convenzionate

Bonus Terme, cos’è?

Per rilanciare gli enti termali, il Ministero dello sviluppo economico scende in campo con lo stanziamento di 53 milioni di euro e un nuovo incentivo, sancito nel decreto del 1° luglio 2021 e previsto dall’articolo 29-bis del decreto-legge n. 104 del 2020. Questo incentivo per l’acquisto di servizi termali, o più semplicemente Bonus terme, è un’agevolazione di cui i cittadini potranno beneficiare prenotando la prestazione termale scelta (comprese quelle di wellness e beauty) presso una struttura accreditata.

Il bonus terme si traduce in uno sconto del 100% sul servizio acquistato, fino a un massimo di 200,00 euro. Nel caso il costo del servizio fosse superiore ai 200,00 euro, il cittadino sarà tenuto a pagare solo la parte eccedente.

Bonus Terme: come funziona?

Come fare per richiedere il Bonus Terme 2021? Per una volta la procedura sembra estremamente semplice. Tutto quello che i cittadini interessati dovranno fare sarà prenotare, dall’8 novembre, la prestazione (o le prestazioni) scelte presso una delle strutture termali convenzionate e chiedere di avvalersi del bonus. La struttura termale provvederà a rilasciare al cittadino un attestato di prenotazione valido 60 giorni entro i quali bisognerà usufruire dei servizi.

In pratica, si chiamano i centri termali convenzionati e si prenota chiedendo del Bonus Terme, niente di più facile.

Bonus Terme: chi può richiederlo? I requisiti

Il Bonus Terme 2021 può essere richiesto SOLO dai cittadini maggiorenni residenti in Italia. Questa però non è l’unica specifica del decreto, quindi ecco una lista con tutti i requisiti e le limitazioni previste per l’agevolazione:

  • L’agevolazione può essere concessa solo dai cittadini maggiorenni residenti in Italia;
  • Per poter usufruire del beneficio, i servizi termali non devono essere oggetto di ulteriori benefici già riconosciuti all’utente, oppure già a carico del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) o di altri enti pubblici;
  • Ogni cittadino potrà usufruire di un bonus di 200,00 euro che è personale e non è cedibile ad altri, né a titolo gratuito né in cambio di denaro;
  • Il bonus può essere richiesto senza limiti imposti dall’ISEE o dal nucleo famigliare,
  • Il bonus non è valido per i servizi di ristorazione e ospitalità anche se sono situati all’interno del complesso termale (bar, alberghi, ecc…);
  • Il bonus resta invece valido per i servizi di wellness e beauty (massaggi, manicure, ecc…) se la struttura convenzionata li prevede.

Bonus Terme: come funziona per l’ente termale?

L’ente termale, per poter concedere il bonus al cittadino richiedente, deve per prima cosa accreditarsi accedendo, tramite SPID, alla piattaforma Invitalia che verrà resa disponibile dal 28 ottobre 2021.

Per accreditarsi la struttura termale deve possedere i seguenti requisiti descritti dal DM 1° luglio 2021:

  • Essere iscritta al registro delle imprese;
  • Possedere il codice ATECO 2007 96.04.20 “Stabilimenti termali”.

Invitalia verificherà la documentazione inviata (una copia dell’autorizzazione all’apertura dell’attività termale e le dichiarazioni sostitutive di certificazione) e accrediterà la struttura termale.

In questo modo, dall’8 novembre, l’ente potrà iniziare a raccogliere le prenotazioni dei cittadini rilasciando gli attestati di prenotazione. Potrà poi richiedere ad Invitalia, sempre tramite piattaforma digitale, il rimborso dei bonus utilizzati dai cittadini.

Bonus Terme: le strutture convenzionate

Per quanto riguarda la lista delle strutture convenzionate, non ci sono ancora nomi certi visto che la procedura di accredito per gli enti termali inizierà, come specificato, dal 28 ottobre. È possibile ipotizzare però che visti i vantaggi del bonus saranno molti i centri termali a fare richiesta, non resta quindi che attendere la lista completa che potrete trovare sia sul sito di Invitalia che a questo link del ministero.