Fotografia

Canon EOS 1200D è la prima reflex da non scordare mai

Canon ha presentato ieri la 1200D, una reflex entry level indirizzata agli amatori che non hanno mai usato una reflex e non vogliono spendere una cifra troppo alta. "È il primo modello Canon venduto in bundle con la app Guida Canon EOS1, che offre consigli utili e tutorial per ottenere il massimo dalla nuova fotocamera", specifica il comunicato stampa.

Canon ha quindi pensato a una macchina che fosse soprattutto facile da usare, aggiungendo al pacchetto un'applicazione didattica (Android e iOS) per muovere i primi passi nel mondo della fotografia "da grandi". Questa macchina in altre parole è sia una reflex che una nave scuola dell'aspirante fotografo, o almeno questo è l'obiettivo dell'azienda.

Monta un sensore CMOS APS-C da 18 megapixel e il processore DIGIC 4, più che adatti a creare immagini molto belle, soprattutto agli occhi di chi fino al giorno prima ha usato una compatta. Il sistema di autofocus è a 9 punti, e la funzione raffica arriva a 3 immagini al secondo. Non manca poi la possibilità di girare video in Full-HD. Oltre al mirino ottico come sistema di puntamento si può usare anche uno schermo LCD da ben 7,5 cm (460.000 punti).

###old2808###old

La Canon EOS 1200D infine offre anche alcune funzioni per la modifica al volo delle immagini scattata, in particolare i filtri "alla Instagram" ormai onnipresenti. Molti li apprezzeranno senz'altro, mentre chi non li ama potrà semplicemente limitarsi a ignorarli. Trattandosi di un reflex, infine, l'amatore potrà naturalmente scegliere di integrare la EOS 1200D con un nuovo obiettivo.

Per convincere un cliente che voglia fare il "grande passo" tuttavia il prezzo è molto importante: la Canon EOS 1200D costa infatti 409 euro per il solo corpo, o 540 euro in kit con ottica EF-S 15-55 mm IS. Una cifra più che interessante per la prima reflex, che potrebbe benissimo diventare quella che non si scorda mai. Qual è stata la vostra?