e-Gov

Cartelloni pubblicitari 3D senza occhialini: pericolo stradale?

La cartellonistica pubblicitaria con effetto 3D, che non richiede l'uso di occhialini, potrebbe essere pronta per il 2016. Ovviamente ci vorrà del buon senso, perché una campagna di intimo rischierebbe l'aumento degli incidenti automobilistici.

Per ora i ricercatori austriaci della Vienna University of Technology e quelli della startup TriLite Technologies che vi stanno lavorando non si pongono il problema. Il primo prototipo di questa tecnologia ha dimostrato che la tecnica di riproduzione 3D funziona: impiega un sistema laser abbinato a lenti che consentono la distribuzione del fascio in più direzioni. Le immagini riprodotte sono visibili da angoli diversi e grazie all'adeguata risoluzione occhio destro e occhio sinistro possono essere facilmente "circuiti". Insomma si tratta di un'illusione ottica.

cartellone 3D

Va bene il ghepardo, ma che succederà con un tanga indossato?

Lo schermo realizzato dalla TriLite Technologies attualmente ha un risoluzione di soli 5 x 3 pixel, ma il secondo prototipo (atteso per giugno) sarà a colori e vanterà una qualità superiore. "Il punto chiave però è che il laser individuale di pixel funziona", ha dichiarato Jörg Reitterer, ricercatore di TriLite Technologies e PhD del team della Vienna University of Technology.

In pratica ogni singolo pixel 3D, chiamato "Trixel", è il frutto del lavoro di specchi che riflettono i raggi laser attraverso il campo di visione da sinistra a destra. "Durante questo movimento l'intensità del laser è modulata in modo che il loro flash sia veicolato in direzioni diverse", spiega il professor Ulrich Schmid. A lunga distanza si vede un'immagine 2D, mentre da vicino – e il parametro può essere regolato – si ottiene un effetto 3D.

Un altro dettaglio non meno importante è che i film 3D possono essere convertiti in questo formato, agevolando l'eventuale creazione di trailer. Non resta che attendere il 2016, quando è prevista la prima offerta commerciale.