e-Gov

Cina: videosorveglianza negli Internet Cafè

Il governo cinese ha aumentato i controlli sulla Rete nella citta’ di Shanghai attraverso l’installazione di apparecchi per la video sorveglianza negli Internet cafe’ e in altri luoghi pubblici che offrono accesso alla Rete, come i bar. Il provvedimento, si legge sul quotidiano Shanghai Daily, e’ contenuto in una direttiva dell’Amministrazione di Shaghai per la Cultura, la Radio, i Film e la Tv. I dirigenti cittadini hanno motivato la misura con la necessita’ di impedire l’accesso a siti web vietati e la frequentazione dei bar da parte dei minori di 16 anni. Le nuove misure, che entreranno in vigore dalla fine del prossimo giugno, prevedono anche l’uso di software in grado di rilevare se l’utente accede a siti proibiti; in questo caso il programma invia automaticamente un alert a ”centro remoto di supervisione”. Il nuovo software, inoltre, imporra’ agli utenti di inserire i dati della propria carta di identita’ (nel caso degli stranieri quelli del passaporto) per navigare in Internet.