Tom's Hardware Italia
Elettrodomestici

Cinque cose da sapere sui rasoi elettrici

Scegliere un rasoio elettrico può essere molto difficile e ci sono alcuni aspetti fondamentali da considerare.

I rasoi elettrici sono davvero tanti e scegliere quello giusto non è sempre un’operazione semplice. Tra le tante caratteristiche e nomenclature diverse però, alcuni requisiti sono indispensabili per ottenere una buona rasatura rispettando la propria pelle. Per questo la fase della scelta è fondamentale per avere un’esperienza d’uso ottimale.

In primis un buon rasoio deve avere una buona ergonomia. L’impugnatura è fondamentale per avere pieno controllo durante la rasatura ed esercitare dunque la giusta pressione evitando che il rasoio possa scivolare. Per soddisfare questa richiesta è bene verificare che la parte laterale del rasoio abbia degli inserti in silicone o gomma che garantiscano una decisa impugnatura anche con mani bagnate.

Oltre all’ergonomia un aspetto da non trascurare è l’impermeabilità. Una completa resistenza all’acqua permette infatti una più facile pulizia, oltre a una maggiore flessibilità, dovuta al fatto che si può usare il rasoio in qualsiasi condizione, anche sotto la doccia. Fortunatamente la maggior parte dei rasoi ad oggi disponibili sono impermeabili, come per esempio i Braun serie 3, 5, 7 e 9.

Fare la barba può sembrare un’operazione banale, ma ci sono alcuni punti in cui i rasoi elettrici fanno più fatica ad essere perfettamente efficaci, soprattutto alla prima passata. In particolare, la zona attorno al pomo d’Adamo e attorno al collo, giusto dietro la mascella. Per ottenere un risultato impeccabile in poco tempo è utile che la testina abbia la possibilità di muoversi senza impedimenti su più gradi di libertà. Braun ha per esempio adottato uno speciale meccanismo basculante che permette alla testina di muoversi in diverse direzioni, dalle 8 del Serie 5 e Serie 7 fino a 10 sul Serie 9, con elementi di taglio indipendenti che garantiscono sempre una perfetta aderenza tra la lamina e la pelle e di conseguenza un taglio preciso.

Un parametro da non sottovalutare è cosa si vuole fare con il rasoio. La risposta è certamente “Tagliare la barba”, ma che tipo di barba? Pulizia quotidiana o barba da 3-4 giorni? A seconda del vostro stile non è detto che un rasoio riesca a soddisfare entrambe le situazioni. I peli lunghi infatti sono più difficili da tagliare, perché tendono ad essere più morbidi e a ricadere sulla pelle, mentre i peli più corti sono più rigidi e dunque più semplici da tagliare. Prodotti come il Braun Serie 3 sono l’ideale per un utilizzo quotidiano, mentre il Braun Serie 9 possiede una tecnologia molto avanzata, tra cui uno speciale trimmer in titanio in grado di sollevare e tagliare ogni tipo di pelo. I rasoi Braun Serie 3, 5, 7 e 9 offrono dunque una gamma davvero completa e atta a soddisfare specifiche esigenze di uso e taglio.

Infine, ma non per questo meno importante, c’è la questione della manutenzione e della pulizia. Le lame, essendo elementi di attrito usati in maniera continuativa, non solo hanno necessità di essere lubrificate periodicamente, per consentire un corretto scorrimento, ma devono anche essere pulite da residui di peli e pelle. Può tornare utile dunque pensare all’acquisto di un rasoio che integri una base di pulizia – la quale permette anche di ricaricarlo. Tali basi contengono un flacone di liquido detergente (che va sostituito periodicamente), che consente di pulire e igienizzare le testine in maniera più veloce ed efficace rispetto alla normale pulizia manuale. La base inoltre si occupa di asciugare le lame una volta pulite, evitando eventuali accumuli di calcare o ossidazione che potrebbero causare danni a lungo andare.

Questi sono cinque aspetti fondamentali nella ricerca di un rasoio elettrico, da valutare attentamente durante la scelta per ottenere un’esperienza piacevole e un prodotto duraturo che soddisfi appieno le proprie esigenze.