Fotografia

Coach16 è il processore che rivoluzionerà reflex e mirrorless

Arriva da CSR Coach16, un processore per fotocamere digitali che promette di migliorare drasticamente le prestazioni delle reflex e delle mirrorless in quanto a registrazione video. La potenza del processore permette inoltre, secondo Coach, di potenziare anche altri aspetti delle fotocamere digitali, dalla raffica di scatto alla reattività dei mirini elettronici.

Dal punto di vista video una fotocamera dotata del processore Coach16 potrà riprendere video Full HD 1080p a 60 fps nei formati principali (tra cui MP4, AVCHD, AVCHD 2.0, iFrame). L'adozione di un filtro temporale di nuova generazione migliora la resa delle riprese a bassa luminosità. Più precisamente, anche se in sintesi, la luminosità dei pixel dell'inquadratura viene esaminata frame per frame in modo da evidenziare variazioni legate a movimenti di un soggetto anche nelle aree meno illuminate. Questi movimenti vengono poi esaltati attraverso algoritmi matematici, come se le aree meno illuminate del video venissero "sovraesposte" automaticamente.

Lo schema funzionale del Coach16

La qualità dei video elaborati dal Coach16 dovrebbe essere migliorata anche grazie a nuovi algoritmi che partono dal video ripreso alla risoluzione nativa del sensore e lo riducono alla risoluzione del Full HD. Questo dovrebbe garantire a reflex e mirrorless la stessa qualità video "dei migliori camcorder" (spiega CSR). Il processore è anche abbastanza potente da gestire un secondo flusso video durante la registrazione Full HD.

Per quanto riguarda la parte fotografica, il Coach16 ha un throughput abbastanza elevato da non costituire un collo di bottiglia durante lo scatto a raffica. Ciò permetterebbe di scattare a raffica in continuazione, senza riempire mai il buffer della fotocamera, anche con sensori ad alta risoluzione. Il Coach16 integra inoltre due funzioni che seguono il principio dell'HDR. La funzione Multi-Frame Noise Reduction si attiva in caso di scatti con poca luce: quando si preme il pulsante di scatto la fotocamera riprende in effetti più scatti e usa un algoritmo con accelerazione hardware per combinare istantaneamente le parti migliori di ciascuna arrivando a una immagine finale con il livello minimo possibile di rumore elettronico. La funzione Smart Flash si attiva nelle foto scattate con il flash per effettuare due scatti (uno con flash e l'altro senza) e combinare le due immagini in modo da avere una foto con esposizione più bilanciata.

CSR produce moltissimi chip integrati nei prodotti consumer, come questo modulo Bluetooth

Dal punto di vista hardware, il Coach16 integra componenti dedicati per supportare mirini elettronici ad alta risoluzione e con latenza molto bassa e supporta nativamente USB 3.0. Combinando il Coach16 con altri chip di CSR si possono poi abilitare anche altre funzioni. Ad esempio il geotagging degli scatti e il logging della posizione della fotocamera, se si affianca il processore con un chip per la ricezione dei segnali GPS, o la connettività wireless Wi-Fi integrandolo con un chip dedicato 802.11b/g/n.