Spazio e Scienze

Computer a orbitali atomici per pensionare i chip al silicio

Joshua Turner del SLAC National Accelerator Laboratory (Università di Stanfrod) sta sviluppando una nuova disciplina scientifica, che ha chiamato "orbital computing". Potremmo tradurre il nome con "calcolo orbitazionale", e si tratta di usare le orbite degli elettroni per archiviare dati ed eseguire calcoli. E chissà che non sia questa la strada per realizzare il Multivac immaginato da Isaac Asimov.

Ogni atomo infatti è composto da un nucleo attorno al quale ruotano uno o più elettroni, più o meno come i pianeti orbitano intorno al sole. Ebbene, Turner crede che sia possibile controllare il movimento degli elettroni e sfruttare questo meccanismo per creare computer migliaia di volte più veloci di quelli attuali.  

La lettura delle informazioni avverrebbe con onde energetiche "sintonizzate" nel modo giusto per "vedere" lo stato della nuvola di elettroni, ma qui c'è il primo problema da risolvere: al momento un sistema simile richiede un acceleratore di particelle lungo qualche chilometro – un po' scomodo da inserire nel PC di casa.

Turner comunque non ha certo intenzione di realizzare un "computer orbitazionale" la settimana prossima, ma solo di approfondire un argomento che sembra interessante. Il punto di partenza sono gli orbitali atomici (d-orbital in particolare), che si possono osservare con i raggi X e la temperatura. Metodi che risultano però troppo lenti come sistema di scrittura e lettura dati. Turner ha scoperto però che con i raggi T (Radiazione Terahertz) si può ottenere più velocità che dai moderni transistor al silicio.

Siamo ai limiti della fantascienza, e in effetti si potrebbe pensare che Turner stia seguendo la strada della femtotecnologia. Ma d'altra parte l'epoca del silicio non può durare ancora molto, e i computer quantistici sono forse più vicini di quanto si potrebbe pensare. Qualcuno dovrà pur pensare a quale sogno inseguire dopo, anche a costo di apparire un po' pazzo. Joshua Turner potrebbe finire dimenticato, uno tra i tanti che hanno creduto in una cosa assurda, oppure potrebbe segnare una svolta nella Storia. Secondo voi?