Tom's Hardware Italia
Fotografia

Conclusioni

Pagina 2: Conclusioni
Una domanda che sempre più fotografi "indecisi" si pongono prima di un acquisto importante. In questo servizio cerchiamo di fugare tutti i dubbi per chi non avesse ancora le idee chiare...

Lo sforzo compiuto nel corso degli ultimi otto anni da parte delle Case che hanno creduto nella tecnologia mirrorless – Fujifilm in primo piano, insieme ad Olympus e Panasonic del consorzio Micro Quattro Terzi e a Sony che ha, da anni, abbandonato le reflex tradizionali – ha finalmente portato ai risultati sperati. Attualmente non ci sono ragioni concrete per preferire una reflex ad una mirrorless: anche l'ultimo dubbio riguardante la velocità dell'autofocus è stato fugato grazie all'uso di sistemi ibridi sempre più sofisticati basati su un elevato numero di punti di messa a fuoco. Resta solo l'aspetto legato all'ergonomia, poiché corpi macchina di dimensioni più grandi, come quelli della maggior parte delle reflex, consentono di disporre i comandi in modo più facilmente fruibile dall'utente. Ovviamente questo aspetto è in contrasto con la portabilità, e a questo punto non resta che scegliere in base alle proprie esigenze.

Chi necessita di un sistema compatto, leggero e facilmente trasportabile nei viaggi, che predilige la street photography e si aspetta comunque risultati di alto livello, sceglierà molto probabilmente una mirrorless, dotandola di una coppia di zoom per poter far fronte a tutte le circostanze di ripresa o di un set di ottiche fisse compatte e leggere di alta qualità.

Il fotografo professionista che lavora in studio, nella moda, in campo sportivo o comunque in tutte quelle circostanze nelle quali il mirino ottico e sensibilità agli alti ISO possono fare la differenza, insieme all'ergonomia, prediligerà una reflex, meglio se full frame.